adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - AGOSTO 2011

                     26/9/2011 - CRISI NERA

<<<

IL paese affonda noi si va in ferie.
Di Rino Capezzuoli

La risposta alla crisi economica ed ai problemi del paese sembrano essere le ferie. Forse è un paradosso italiano ma i fatti dicono questo. Il parlamento chiude fino al 7 Settembre, i ministri (quelli rimasti…) continuano a curare i loro interessi” privati”, il Capo del governo vive altrove in un mondo dove la crisi non c’è ed ormai non può più capire né tantomeno fare.
Italiani attenzione perché quando tornerete dalle ferie forse non troverete più l’Italia.
Finalmente, sarà l’esclamazione di tanti, ci siamo liberati di questo paese inutile e malandato! Cosa faremo dopo? Qualcosa ci inventeremo, è l’italica risposta. Non abbiamo sempre fatto così riuscendo a cavarcela meglio degli altri terrestri. Perché affannarsi tanto. Tanto i politici da che mondo è mondo continuano a rubare, del bene pubblico non interessa a nessuno né al popolo nè ai comandanti, se non ci sarà più la borsa perché crollata definitivamente meglio, useremo le buste di plastica, se i nostri risparmi sono andati in fumo camperemo respirando aria e fumo. Se le aziende chiudono (quelle poche che sono rimaste)…meglio, così si riposeranno anche quei pochi che fin’ora hanno lavorato, creando un sacco di problemi.
Ironia a parte, la risposta logica a questo andazzo sarebbe un autunno caldissimo, come avremmo detto una volta. In autunno ci saranno però solo le conseguenze perché sarà successo già tutto, avranno già risolto a favore dei soliti…e gli altri potranno solo sfogarsi. Da qualche parte qualcosa è già iniziato … La Grecia, gli indignatos in Spagna, qualcosa si muove in Francia, senza andare lontano…..è facile prevedere che qualcosa del genere si metterà in moto in tutta Europa; con quali prospettive e quali sbocchi è presto per dirlo. Noi inguaribili affezionati alla politica ed alla forza delle idee siamo convinti che la partita decisiva si stia giocando da altre parti del mondo, in Asia ed in Africa e nel rapporto tra paesi industrializzati e paesi sottosviluppati. Cioè tra economia vera ed economia di carta. Infatti la nostra crisi è dovuta alla mancanza di regole per cui coloro che hanno fatto il debito stanno cercando di farlo pagare a coloro che ne hanno subito le conseguenze fino ad oggi. I cinesi sono i maggiori creditori del debito USA, l’Africa è il territorio con le maggiori riserve di materie prime…il 20% di popolazioni ricche consumano o meglio saccheggiano l’80% di materie prime e di beni prodotti dal pianeta… Ecco la crisi è tutta qui. Come se ne esce ?
Noi siamo convinti con la politica, ripartendo dai nostri territori, lo abbiamo scritto più volte, dando ordine e sviluppo alle nostre comunità, consumando parsimoniosamente le risorse locali, facendo della solidarietà e della partecipazione gli assi portanti della gestione pubblica, riducendo il divario tra chi spreca e chi non riesce più a sopravvivere con i residui dell’economa del benessere.
Si, avete capito bene, su questa terra c’è bisogno di un po’ di socialismo!
Rino Capezzuoli