adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - AGOSTO 2011

                     26/9/2011 - SEMPRE PEGGIO

<<<

La peggiore manovra del dopoguerra

Siamo di fronte alla più pesante e ingiusta manovra economica della storia repubblicana. Se stiamo alle sole dimensioni della manovra di luglio e agosto calcolata per un importo di 131 miliardi di euro (cifra valutata dai tecnici del Senato).
Eppure sono passate poche settimane da quando ancora Berlusconi diceva che “l’Italia è già uscita dalla crisi”. E’ vero che gli italiani hanno la memoria corta, ma questo è veramente troppo e speriamo che se ne ricordino quando è il momento di andare a votare.
Come mai siamo arrivati a tanto. Già nella manovra di metà luglio i provvedimenti erano pesanti, ma molto diluiti prevalentemente tra il 2013 e il 2014. Poi la Borsa ha dato segni chiari – con forti ribassi dei listini – che questa manovra non era credibile. Oltre a questo c’è stata anche una forte componente speculativa, che ha costretto il nostro governo ha prendere decisioni molto pesanti e ravvicinate nel tempo e qui siamo alla manovra di agosto e per sostenere l’Italia è intervenuta anche la Banca centrale Europea con acquisto dei titoli di stato italiani.
Eppure questa manovra ha scontentato tutti, lotta intestina tra Lega e Pdl e all’interno dello stesso Pdl, non investe niente per lo sviluppo del Paese, anzi porterà certamente una contrazione della domanda, con conseguente aumento della disoccupazione. Inoltre la manovra ha colpito duro sulla parte dei cittadini a reddito fisso e pensionati, facendo macelleria sociale.
Questi fatti dicono, che c’è la crisi, anzi si parla di possibile recessione delle economie occidentali, compresa la nostra.
Inoltre la manovra, questa come le altre che l’hanno preceduta, non si limita solo a togliere e tagliare, ma anche a promettere privatizzazioni nella proprietà e nella gestione dei servizi, come se questo fosse la panacea di tutti i mali. Invece a nostro modesto parere, sembra il contrario, e lo dimostrano le precedenti privatizzazioni fatte allora dal governo Prodi. La crisi che attraversiamo e i provvedimenti presi, ci devono far riflettere seriamente e ripensare ad un nuovo modello di società, in cui la sinistra con i suoi valori di giustizia, libertà, eguaglianza, fratellanza si batta per la riduzione ed eliminazione delle nuove povertà e disuguaglianze, che questo modello di società sta creando.