adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.2 - APRILE 2012

                     7/5/2012 - Lettera aperta a Del Buffa

<<<

di Mauro Messeri
Redazione “ Laburista notizie“

Caro Roberto,
seppure velocemente ho letto il libro “ Cronache di guerra fra l’Arno e Sieve “. La raccolta di articoli con testimonianze di chi viveva in Val di Sieve e nel Mugello, denota, oltre che capacità di ricerca storica, grande passione e comprensibile accoramento nella lucida narrazione le vicende di quel periodo. Mentre leggevo e riflettevo su quegli articoli, i quotidiani - in maniera che oserei definire “soft” e comunque un po’ in sordina - davano la notizia che il Governo tedesco con Frau Merkel non ha ancora saldato, e tuttora si rifiuta di farlo, i suoi debiti di guerra, e recentemente la Corte Europea si e’ pronunciata cassando la sentenza dei nostri giudici che ritenevano responsabile Berlino per i crimini commessi dalle SS in Italia. I parenti delle vittime di Marzabotto, Civitella e delle altre stragi e gli ex lavoratori forzati, hanno chiesto l’apertura al più presto del negoziato per un accordo sui risarcimenti mentre intanto e’ noto a tutti che in Germania un discreto numero di anziani, ex militi delle SS in perfetta salute, si continuano a godere la pensione come ex combattenti assolutamente indisturbati……
Caro Roberto qualche volta ho serie perplessità circa la tolleranza dei democratici tedeschi nei confronti dei Neo-Nazisti. Molti giovani ballano con musiche nostalgiche anni ‘30, in qualche camerata del Bundeswehr, si beve ancora spumante per festeggiare il compleanno del Fuhrer e anche al di fuori degli ambienti militari, gruppi di giovani non poi così isolati, ostentano con troppa facilità la svastica come

una pericolosa rievocazione che va ben oltre l’inneggio ad un simbolo. Si ricorda ancora la “gaffe” politica di Adenauer, fondatore della CDU e fiero assertore della condanna sia del nazismo che del socialismo come visioni del mondo nemiche della dignità dell'individuo di cui sempre aveva riconosciuto l’assoluta “centralità” che, in occasione di una ricorrenza, si trovò accanto il famigerato Feldmaresciallo Kesserling insieme a tanti alti ex ufficiali, molti veri e propri massacratori di inermi popolazioni civili, ai quali fu comunque costretto a stringere la mano……..
La Germania se vuole esaltare ancora di più la sua salda democrazia, paghi subito - senza se e senza ma - quanto dovuto ai parenti delle vittime; purtroppo nessuno renderà la vita i bambini ed ai molti altri civili innocenti che ignari sono stati colti dal Nemico nella loro pacifica quotidianità e privati della stessa vita o comunque degli affetti più cari….
Assai bene hai fatto Roberto a curare questa raccolta di eventi dolorosi, con la speranza che le giovani generazioni ne traggano un significativo esempio di attaccamento alla Costituzione della nostra Repubblica nata con i sacrifici di tante, troppe vite umane sacrificate per la liberazione di un Paese nel quale fortemente ci si riconosceva ed identificava davvero….
Ti saluto cordialmente.
Mauro Messeri