adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.2 - APRILE 2012

                     7/5/2012 - Lettera ai politici

<<<

Con la presente vorrei richiamare la Vostra attenzione, nonché chiedervi delle delucidazioni, su una tematica piuttosto specifica. Sebbene, infatti, ormai da diversi mesi, il comune di Pontassieve abbia spedito delle rassicuranti comunicazioni via mail circa la presunta inaugurazione delle nuove fontanelle d’acqua da ubicare nella zona meglio conosciuta come “le montagnole” presso I Villini, tuttavia, all’atto pratico, nessun opera concreta è stata ancor oggi realizzata ne tanto meno abbozzata. Sorge spontaneo chiedersi, allora, quale possa essere il senso di questi annunci se non sono poi seguiti da risultati tangibili e viene da pensare che sarebbe forse più onesto se si facesse addirittura a meno di inviare simili promesse capaci di generare solo effimere illusioni alle persone oneste. Non solo: così facendo la gente arriva a sentirsi perfino derisa e perde, per riflesso, sempre più fiducia nelle istituzioni, ammesso e non concesso che questo vocabolo possa ancor oggi rappresentare qualcosa di positivo nell’immaginario collettivo del popolo. Non sfugge, infatti, alla maggior parte dei comuni cittadini come troppi annunci siano stati fatti nel tempo senza aver poi avuto seria e concreta attuazione pratica. Probabilmente questo ennesimo rammarico è mosso anche da considerazione più ampie e tra loro connesse. Mi viene, infatti, tristemente, da pensare come anche in un paese come Pontassieve (in verità certamente non piccolo!) le novità, dove con questo termine si allude a iniziative, opere e quant’altro possa risultare in un certo senso a vantaggio degli abitanti, scarseggino ormai in maniera lampante. Proprio in questo contesto si intuisce facilmente come anche soltanto l’introduzione di una fontanella dell’acqua poteva rappresentare una speranza di un cambiamento, di un rinnovamento, inteso nel senso di bene accresciuto (una volta tanto!) a vantaggio di tutta la comunità dei cittadini. Non si capisce, poi, volendo proseguire su questa linea, perché non sia possibile dare un po’ di nuova linfa e vita a questa popolazione magari attraverso l’inaugurazione di un cinema, di un teatro, di un qualcosa che possa in un certo senso “spezzare” questa monotonia avvertita sia nei giorni infrasettimanali che, a maggior ragione, in quelli festivi. Si pensa, invece e al limite, solo a pitture o gite nei paesi gemellati, tutte cose comunque ristrette a un’elite di pochi personaggi ed al loro esclusivo beneficio, “costringendo” la stragrande percentuale della popolazione ad emigrare a Firenze o passeggiare senza troppi scopi di novità e divertimento al parco fluviale per di più costretta a chiudersi in casa ogni qualvolta il tempo atmosferico volge al peggio. Ho sentito di recente il nostro sindaco sull’emittente televisiva “Tele37” e mi viene da pensare, in modo perfino sbalorditivo, che lui percepisca e viva probabilmente una realtà completamente differente dato che si è definito più volte orgoglioso di esser riuscito a instaurare negli anni un costante dialogo con i cittadini quando, almeno personalmente, non ho mai avuto occasione di vederlo ed anzi, tante persone mi testimoniano che risulta impossibile spesso perfino essere ricevuti. Per finire vorrei quindi, lanciare un appello ai cittadini esortandoli ad aprire finalmente gli occhi e ad iniziare a recitare una parte di protesta attiva di fronte alle congetture di un sistema di potere per natura sicuramente poco limpido ed onesto. Anche perché, mi preme a questo punto portare a conoscenza dei lettori pure l’incartamento prodotto dalla Corte dei Conti riguardo al’assunzione di un direttore generale senza esperienza e senza laurea che condanna i nostri politici a risarcire il nostro Comune per circa 200.000 euro.
La cosa, peraltro, non costituisce, purtroppo, neppure un esempio isolato dopo l’arcinota e del tutto veritiera storia dei circa 500.000 euro da risarcire alle ditte che hanno vinto la causa contro l’Ente per i bandi non del tutto idonei per l’aggiudicazione della gara per il depuratore di Sieci. Ho letto anche che il partito de “L’Italia dei Valori” ha espressamente chiesto al sindaco di rassegnare le dimissioni e che quest’ultimo, naturalmente, si sia ben guardato dall’accettarle arrivando perfino a respingerle con tanto di lettera piuttosto risentita pubblicata sui maggiori giornali locali. Mi domando quindi, alla fine di tutte queste considerazioni, se sia possibile che in un paese come la Germania si dia le dimissioni “semplicemente” per aver copiato una pagina da un libro nella stesura di una tesi di laurea, mentre nel nostro paese il dato purtroppo incontrovertibile sia osservare quotidianamente come nessun degli attori e dei centri di potere e decisione politici voglia minimamente mollare il famoso “seggiolone”, sia che appartenga agli schieramenti di destra che di sinistra. Sicuramente pochi sono disposti, certamente a ragione dal loro egoistico punto di vista, a cedere così volentieri un “seggiolone” che frutta tanti soldi e benefici ogni anno per chi riesce a sederci sopra, con buona e infinita pazienza dei lavoratori e pensionati che per arrivare a fine mese sono costretti ad affrontare enormi sacrifici e privazioni materiali di ogni genere e tipo. Nella speranza di poter quantomeno avere una Vostra risposta esauriente in merito vi ringrazio intanto per l’attenzione che vorrete certamente dedicarmi.
ULTIMORA: sono iniziati i lavori alle montagnole per le fontanelle!!

Danilo Dell’Omarino