adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.3 - GIUGNO 2012

                     1/7/2012 - Il Diario di E.T. - 1 -

<<<

(prima parte)
23.02.2012 Mentre ascolto le bellissime note dell’ultimo Leonard Cohen, mi scorrono sotto gli occhi le dichiarazioni dei redditi dei componenti il governo Monti, premier incluso (16 case!), e mi punge vaghezza di avere un ministro che guadagni sui 50.000 euro, perché possa avere un’idea di come vive oggi un cittadino medio (non POVERO), e ragionarci un po’ su, prima di prendere certe decisioni!

24.02.2012 In un suo piccolo libro – 90 pagine appena – il Cardinale Martini così disegna la sua figura di VESCOVO: “Integro, onesto; leale, capace di non mentire mai, paziente, misericordioso, pronto ad offrire speranza a chi soffre; ma anzitutto UN UOMO VERO, capace di ascoltare tutti, anche i non credenti, separati, divorziati, omossessuali”. Nel contempo, a Milano dicono che il Card. Scola si appresta ad iniziare la causa di beatificazione del fondatore di Comunione e Liberazione, don Giussani (e con la Compagnia delle Opere come la mettiamo?).
DISTANZE SIDERALI. Ricordate cosa diceva il Cristo. “Non si possono servire due padroni: O DIO o Mammona”.
A quando l’inizio del “processo” di Formigoni? Sempre che non sia in vacanza o in Fondazione Maugeri!

06.03.2012 A Palermo il PD, continuando nel suo modo suicida di fare le primarie (di per sé giuste), è riuscito a far vincere, contro una donna come Rita Borsellino, un bancario carneade rampante, tale Ferrandelli, che in sei anni ha cambiato 7/8 partiti, e dall’ultimo – l’IDV – è stato espulso! Si è procurato l’appoggio dell’MPA di Lombardo, degli orfani di Totò Cuffaro; e portando a votare – come si è letto – camionate di extra-comunitari la maggior parte dei quali poi a maggio non potrà votare per ovvie ragioni, ha vinto! Ma è giovane, ha 31 anni e la Borsellino 70! Già, l’età! Ha infatti detto l’on. Letta (Enrico), smettendo fra l’altro, da vice, il suo segretario (sic!): “Non abbiamo capito che la gente voleva facce nuove”. E se queste facce nuove si mostrassero poi, per gli scopi che vogliamo raggiungere, MOLTO VECCHIE? Ah, il vecchio, caro, mafioso, VOTO DI SCAMBIO! Importante è il potere, direbbe l’On. Letta (Gianni), non le idee. Gli ideali! Già, gli ideali: quelli che io volevo nel PD sono sempre più lontani e sfumati.

10.03.2012 Oggi, dopo 64 anni dal suo assassinio, finalmente hanno avuto un nome, quello di Placido Rizzotto, le povere ossa rinvenute nel 2009 in una foiba della campagna di Corleone. Per chi non lo sapesse, Placido Rizzotto era un giovane sindacalista siciliano ucciso dalla mafia il 10 marzo 1948. 64 anni! Io dico: quanti giovani oggi conoscono la sua storia? Se ne parla nelle scuole, nelle sezioni giovanili dei partiti, almeno di quelli di sinistra? O lo ricordano solo Don Ciotti e i giovani di Libera? Perché:
“Senza conoscenza non c’è memoria e senza memoria non c’è FUTURO”.

13.03.2012 Sono da sempre, da cinefilo e da politico, un ammiratore di Nanni Moretti. Spero quindi che non me ne vorrà se chioso la parte finale di una sua intervista a La Repubblica del 13 marzo. Alla domanda su cosa ne pensi della breve stagione dell’Ulivo, Moretti risponde così:
“Mi resta soprattutto una sensazione di rabbia per un governo che era popolare nel paese e che fu invece costretto a dimettersi perché, DA SINISTRA, gli tolsero i voti…..Bertinotti così facendo fece perdere 10 anni a questo Paese. Se Prodi avesse potuto resistere, Berlusconi non avrebbe poi avuto vita così facile ed il destino politico dell’Italia sarebbe stato diverso”.
Anche per me è così e non importa se questo fu, forse solo una parte del tutto.

26.03.2012 Del grande Antonio Tabucchi, morto ieri a 68 anni, nella sua amata Lisbona, voglio ricordare solo queste parole, tratte dal libro “Notturno Indiano”: “Cosa cerca (quel)l’uomo? Forse cerca un passato, una risposta a qualcosa. Forse vorrebbe afferrare, oggi, qualcosa che un tempo gli sfuggì. In qualche modo sta cercando se stesso”.
Mi sembra una grande confessione, fatta davanti ad uno specchio: può essere il mio, può essere il vostro, di ciascuno di noi.

03.04.2012 Ha detto il Procuratore aggiunto di Milano, Greco: “se non si ripristina il reato di falso in bilancio (n.d.r.: tolto da Berlusconi con legge ad personam), non può esserci vera lotta alla corruzione”.
Cosa aspettano i tecnici Monti e Severino ?
Perché si vuole togliere di mezzo il reato di concussione? Per favorire Berlusconi (processo Ruby)? O Penati (Processo aree Falck)? Dio che pena!!
Io credo che Monti sia un tecnocrate-conservatore. Che bisogno ha di essere anche un “continuo” della politica precedente sotto i suoi aspetti peggiori? Spero che quando leggerete queste righe, già ci siano state le giuste risposte. Altrimenti, vorrà dire… Aspettiamo e vediamo.

10.04.2012 “Non c’è libertà possibile, né giustizia, finché il denaro la fa da padrone”. Albert Camus.
Io aggiungerei che non può esserci neppure rispetto per la bellezza. Almeno a Firenze. Altrimenti perché, accettando i soldi di National Geographic, si è acconsentito a sforacchiare l’affresco del Vasari nel Salone dei Cinquecento alla ricerca di qualche macchia di vernice da attribuire a Leonardo?
E il permesso di installare quegli orribili “dehors” tipo IKEA (qualcuno li ha definiti: acquari senza pesci) in piazza del Duomo, piazza della Signoria e piazza della Repubblica, quanti soldi ha portato nelle casse del Comune? (Salvo se ad altri; per es. ai costruttori dei dehors?!)
In ultimo: ci sono voluti 80 milioni delle F.S. per ottenere il voltafaccia del Comune alla autorizzazione per il TUNNEL Alta Velocità che da Campo di Marte per ca. 7 Km, sforacchierà mezza città, pur in presenza di una linea di superficie – C.M., Rifredi, Castello – bisognosa solo di eventuali adattamenti; per guadagnare quanti minuti? E con quali rischi? Alla faccia delle vere PRIORITA’
(continua in seconda parte)