adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.3 - GIUGNO 2012

                     1/7/2012 - Governo equo?

<<<

Quando il Dr. Monti ha accettato l’incarico di Presidente del Consiglio, si è creduto veramente che fosse la persona giusta per tirarci d’impaccio, considerata la sua esperienza in campo europeo e la stima di cui gode presso gli altri Capi di Stato. Con la formazione del Governo, costituito da persone altamente qualificate, è sembrato che veramente le cose sarebbero andate bene. All’inizio pareva proprio così. I mercati erano tornati a fidarsi ed il baratro nel quale il precedente Governo aveva rischiato di farci cadere, si era allontanato.
Il nostro Professore aveva promesso rigore, ma anche equità e ci avevamo creduto. Quando però alle parole sono seguiti i fatti, le cose non sono andate proprio così. La storia è sempre la stessa: “Forti coi deboli e deboli coi forti”. Le liberalizzazioni tanto strombazzate si sono arenate di fronte alle lobbies delle varie corporazioni, come era successo precedentemenete; la diminuzione della spesa pubblica è ancora una chimera; si è operato sull’abolizione dell’art. 18 come se questo fosse l’unico rimedio e la colpa di questa crisi fossero i “privilegi” dei lavoratori ed infatti l’unica riforma, durissima, è stata quella delle pensioni. Si sono poi studiate le norme che hanno provocato problemi enormi ad alcune categorie (esodati) ed io mi chiedo come sia possibile che persone così qualificate nella vita non siano state in grado di considerare le conseguenze delle loro decisioni.
In Parlamento non va meglio. I nostri deputati e Senatori danno purtroppo uno spettacolo penoso. Sono attaccati ai loro privilegi a cui non vogliono rinunciare e sembrano non capire i gravi problemi dei loro elettori, vivendo, di fatto, una vita completamente diversa.
Nel PD non si vedono atteggiamenti dissimili. Per i rimborsi elettorali si è detto in un primo momento che non ci si poteva assolutamente rinunciare, poi vista l’ostilità della gente si è cambiato idea proponendo varie opzioni fino ad arrivare al 50% dell’importo previsto e considerate le somme elargite, sono sempre troppi.
Il problema è che non si capisce che politica si voglia adottare; non ci sono grandi idee né programmi per superare questa crisi. Molti hanno perso il lavoro, altri non l’hanno mai avuto, non ci sono soldi per arrivare alla fine del mese e si continua a discutere di alleanze. Foto di Vasto, Casini, Montezemolo, primarie, ecc. Sulla legge elettorale si è parlato e si parla tanto, ma non si è deciso nulla.
Noi abbiamo bisogno di certezze: Vogliamo sapere cosa si intende fare per il lavoro, l’economia, l’ambiente. Ma quanto dobbiamo aspettare per avere una visione, una speranza per il futuro?
Consiglierei di lasciare le strategie e le tattiche ai militari e dire finalmente quali sono i programmi che si intendono adottare per far funzionare questo Paese, perché malgrado si dica il contrario si dà l’impressione di stare a “pettinare le bambole” e questo la gente non lo sopporta più.
Francesca Baldini