adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2012

                     15/11/2012 - FARMACIA COMUNALE PONTASSIEVE

<<<

Le novità sulla Farmacia Comunale di Pontassieve

Il Consiglio Comunale di Pontassieve nella seduta del 30.07.2012 scorso ha approvato l’affidamento in concessione della Farmacia Comunale.
Questo fa seguito alla delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 21/07/2011 avente ad oggetto “atto di indirizzo in ordine alle modalità di gestione della farmacia comunale” e della Direttiva di Giunta n. 161 del 12/07/2012 avente ad oggetto l’esame e la relativa validazione del rapporto finale rimesso da Cispel avente ad oggetto: “Valutazione legale ed economica della esternalizzazione della gestione della farmacia comunale tramite concessione” e la scelta sulle due possibili opzioni su quella che prevede un canone una tantum di €. 800.000,00 ed un canone annuale di €. 15.000,00.
Con questi atti viene approvata la decisione di affidare in concessione a terzi la gestione della farmacia comunale per la durata di anni tredici (13) e mesi 9 (nove) mediante lo svolgimento di una procedura aperta per la selezione del miglior offerente, a decorrere dal giorno 1/01/2013 e fino al 30/9/2026.
La bozza di “contratto di concessione di servizio per la gestione della farmacia comunale del comune di Pontassieve” allegata agli atti, contiene le condizioni economiche e contrattuali del rapporto tra le parti, le quali potranno anche essere oggetto di ulteriori modifiche e approfondimenti prima dello svolgimento della gara ad evidenza pubblica. Viene anche presentata la “Carta della qualità dei servizi della Farmacia” dove vengono disciplinati i servizi e le prestazioni, anche di natura sociale, che dovranno essere garantite dal soggetto aggiudicatario e che costituirà uno degli allegati della futura gara, insieme allo schema contrattuale.
La direttiva della Giunta Municipale esprime inoltre la volontà del Comune di Pontassieve di destinare gli introiti derivanti dall’incasso del canone una tantum, pari ad €. 800.000,00=, all’abbattimento del debito residuo dell’ente, derivante dall’indebitamento.
Sarà il Dirigente dell’Area competente a completare l’iter della decisione, conducendo le operazioni di gara e assumendo gli atti conseguenti e necessari.
La delibera consiliare è stata approvata con 13 voti favorevoli e 4 contrari (Cons. Vaggelli gruppo Pdl; Cons. Poggiali e Pinzauti gruppo UDC; Cons. Tozzi gruppo Rifond. Com.)
Sin qui i fatti. L’attuale maggioranza ha portato avanti il progetto di esternalizzazione della farmacia Comunale, in parte motivate dalle crescenti difficoltà operative, connesse al blocco delle assunzioni del personale e ai diversi tetti di
spesa imposti dal governo Monti e da quello precedente.
Da rilevare che l’affidamento in concessione è di 13 anni e 9 mesi, perché questa è la durata del contratto di affitto attualmente in vigore con il proprietario dell’immobile.
Comunque la Farmacia Comunale ha prodotto utili nel 2008 per € 85.000 (il minore utile fu dovuto per chiusura della farmacia per lavori), nel 2009 di € 210.000 e nel 2010 per € 226.000.
Tutto questo è veramente incomprensibile. La farmacia produce utili, svolge una funzione sociale e il Comune nella sua maggioranza decide per l’esternalizzazione del servizio. Sono venute meno le ragioni dalla sua istituzione? Oppure nel nostro Comune c’è una chiara linea politica che è quella del “liberismo del mercato”! A nulla vale dire di essere di una certa parte, se poi i comportamenti sono uguali a quelli della destra di questo paese. Contano i fatti, e i fatti sono che, mentre il Comune di Borgo San Lorenzo ha di recente istituito la sua farmacia comunale tramite Farmapiana spa, a Pontassieve si fa il contrario. Questo si poteva fare anche a Pontassieve, se come si dice, ci sono problemi di nella gestione! Perché si è scelto l’affidamento a privati?
Eppure le esternalizzazioni che il nostro comune ha fatto hanno dato pessimi risultati anche in termini di rapporto con la nostra cittadinanza. Un esempio è la esternalizzazione della gestione dei cimiteri comunali per trent’anni, fatta dall’allora sindaco Perini. Il Comune ha messo dei vincoli tali che una istituzione come la “Misericordia” di Pontassieve, Associazione benemerita per tutta la zona - per di più privata - non può svolgere la propria funzione verso i soci per il vincolo posto all’ampliamento del proprio Cimitero Sociale. E similmente per le altre esternalizzazioni.
Poi dobbiamo ricordare l’opinione che anche i nostri cittadini hanno espresso con il voto sui referendum dell’anno scorso. Qui vi fu indicazione chiara per quanto riguarda i servizi pubblici: i cittadini ci hanno chiesto di tenere pubblica la gestione dei servizi. Per questo, se non teniamo pubblico questo servizio, che economicamente offre un sostegno all’Amministrazione, viene tradita l’espressione della volontà popolare e di questo si dovrebbe tenere conto.
Oppure si è fatto solo un’operazione di cassa per abbattere il debito, visto che quanto richiesto, € 800.000,00, è vincolato a questo scopo. Mentre si rinuncia al consistente guadagno annuale della farmacia comunale, per una cifra di 15.000 € annui del privato. Tutto questo è veramente incomprensibile.
Giovanni Casalini