adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2012

                     21/12/2012 - LIBRI

<<<

di Luigi Melucci
Recensione al volume, LEOPOLDO FARETRA
STORIA, MEMORIA, ETICA E RESISTENZA NON ARMATA DI UN IRPINO


Recentemente è stato pubblicato da Luigi Melucci, nostro concittadino, il libro “Leopoldo Faretra – Storia, Memoria, Etica e Resistenza non armata di un Irpino”.
E’ la storia patriottica ed umana di un Ufficiale medico, suo zio materno che, come Direttore dell’Infermeria Italiana del Campo di prigionia Stalag VI A di Hemer, con la sua opera di patriottismo ed a rischio della propria vita, “riuscì a sottrarre alla Germania nazista migliaia e migliaia di giornate lavorative per la sua industria pesante e a restituire all’Italia centinaia di italiani che forse non sarebbero più tornati”.
Il Dr. Faretra si è battuto contro la demolizione della dignità, dell’identità umana perseguita dai tedeschi e per evitare qualsiasi tentennamento dei prigionieri di fronte alle promesse delle forze armate nemiche e dei repubblichini, subendo anche un giudizio della Gestapo.
Nel Campo di prigionia, il 12 aprile 1945 con bombardamento aereo alleato in atto che procurò 253 morti, non esitò a mettere a repentaglio la propria vita per soccorrere gli altri.
Tornato in patria, l’11 giugno 1946, per aver celebrato l’avvento della Repubblica con un comizio, gli venne soppresso il posto di lavoro dall’Amministrazione Comunale di Rocchetta S. Antonio (FG), dove esercitava la sua professione di Ufficiale Sanitario, subendo da reduce, “una delle più ignominiose ingiustizie”. Tutta la sua vita, pur ostacolata dal regime monarchico-fascista dell’epoca per i suoi ideali ispirati ad un socialismo umanitario e perseguiti per l’intera sua esistenza, è stata costellata da episodi di bontà verso i più indigenti.
Combattuto in patria per questi suoi ideali e per i suoi principi umanitari, emigrò nel 1948 in Venezuela, dove si adoperò per i più bisognosi ed il 15 dicembre 1950 non esitò a partecipare – unico medico ad aderire all’invito - ad un’azione di soccorso per un incidente aereo avvenuto sulle Ande Venezuelane ad un’altitudine di 2.000 metri, ponendo anche in quella occasione, “a gravissimo rischio la sua vita per la particolare pericolosità del territorio attraversato a piedi e nel buio della notte fonda”, con la debole speranza di portare soccorso ad eventuali sopravvissuti.
Il Sindaco di Monte Carmelo, località dello Stato Trujllo dove esercitava la sua professione di medico condotto, in un attestato sottoscritto dall’intera Amministrazione Comunale, volle ringraziarlo per “aver messo a disposizione del popolo le sue conoscenze scientifiche ed il tesoro incomparabile del suo cuore generoso” e per il tragico incidente aereo così si espresse: “In questo incidente, in eroica abnegazione, molte persone lo eguagliarono; ma nessuno riuscì a superarlo”.
E’ stato sempre sorretto da una fede religiosa illuminata e vissuta ed influenzato nel suo agire quotidiano da S. Giuseppe Moscati, da lui conosciuto sul letto di morte.
Si è battuto con le più alte Autorità ecclesiastiche per il processo di beatificazione di Padre Igino Lega, altro autentico testimone del Vangelo, da lui conosciuto in prigionia.
Il libro, per la ricca documentazione fotografica e documentaria prodotta, è da considerare un saggio storico e merita la dovuta attenzione. Edito dalla Casa Editrice “Per Versi”, nella nostra zona è reperibile presso la Libreria Gulliver di Pontassieve, a 10,00 Euro. Il ricavato andrà interamente al Comune di Grottaminarda che ha provveduto, unitamente alla Provincia di Avellino, alla stampa del testo. La Redazione