adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2013

                     18/2/2013 - GETTONE DI PRESENZA

<<<

LONDA: I CONSIGLIERI COMUNALI DONANO IL GETTONE DI PRESENZA AL COMUNE
Un atto di solidarietà ma anche un’azione dimostrativa per rimarcare con forza lo stato di difficoltà dei piccoli comuni.
I fondi saranno destinati ad attività urgenti o per situazioni di difficoltà sociale della popolazione.

L
o scorso 27 dicembre il Consiglio Comunale di Londa dopo ampia discussione e modifiche ha approvato all’unanimità un ordine del giorno presentato dal gruppo Innovalonda, che prevede la donazione dei gettoni di presenza del 2013 al Comune. Nello specifico, gli uffici preposti non verseranno ai singoli consiglieri comunali i gettoni di presenza fino al termine del mandato amministrativo, ma saranno destinati ad attività urgenti di manutenzione del patrimonio pubblico comunale, oppure per far fronte a situazioni di difficoltà sociale della popolazione. Ogni singolo consigliere percepisce un gettone di circa 100 euro all’anno, ed essendo dodici consiglieri comunali l’importo totale che sarà destinato al Comune ammonta a circa 1200 euro. Non si tratta solo di una forma di solidarietà e di sussidio alle esigenze del Comune, ma anche di un’azione dimostrativa per rimarcare con forza lo stato di difficoltà di tutti i Comuni italiani, con particolare riferimento alle piccole realtà, nello svolgere il loro lavoro. Una situazione resa ancor più difficile dalla cospicua riduzione di risorse nazionali e regionali e ai mancati introiti da entrate proprie, come gli oneri di urbanizzazione dovuti alla non disponibilità di spesa di cittadini e imprese. Ad aggravare il quadro generale, già di per sé critico, si aggiunge il Patto di Stabilità, introdotto a partire da quest’anno per tutti i comuni sotto i cinquemila abitanti. Un meccanismo che, di fatto, ingessa il bilancio comunale ed inibisce l’automatismo della capacità di spesa, in presenza anche di risorse economiche nelle casse comunali sopraggiunte da finanziamenti esterni. A tutto questo il Consiglio Comunale di Londa ha deciso di rispondere con un piccolo gesto, concreto, per intervenire con maggiore forza sulle problematiche sociali del territorio, anche in termini di servizi ai cittadini e per chiedere con forza al Governo e il Parlamento futuro di rivedere le ultime normative che strangolano i piccoli comuni. G.C.