adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.3 - GIUGNO 2013

                     4/7/2013 - PRIMO MAGGIO

<<<

1° maggio 2013, per il lavoro

La Festa del Lavoro. E’ il giorno in cui si celebrano le battaglie operaie per la conquista di dignità e diritti. È il giorno in cui si ricorda al mondo la centralità del lavoro, la sua funzione economica e ancor più quella sociale. È il giorno in cui le lavoratrici e i lavoratori si fermano, si ritrovano, festeggiano insieme per rammentare al mondo le loro conquiste e i bisogni ancora da soddisfare.
Nel corso del tempo si è provato e si continua ancora a provare, a ridimensionare la portata e il significato di questo giorno. Si è provato a depotenziare la sua carica politica, a snaturarne il significato, a toglierne il valore sociale. È come se la natura laica di questa giornata di festa consentisse di decretarne l’oblio o di svilirne il significato.
Bisognerebbe, ad esempio, interrogarsi sul perché nel nostro Paese si continua a pensare che aprire i negozi il Primo maggio sia più importante che interrogarsi sulla centralità e sulla funzione del lavoro. Non si tratta, in fondo, di un’immagine chiara, che rende bene la dissociazione intervenuta tra consumo e status sociale ad esso legato, e l’indifferenza a chi e a come produce gli oggetti desiderati.
“Senza il lavoro il Paese muore, e questo Paese non può morire”. Si può sintetizzare in questa formula drammatica lanciata da Susanna Camusso a Perugia, dal palco della manifestazione nazionale di Cgil Cisl e Uil, il senso di questo Primo Maggio 2013. Forse la festa più difficile dei lavoratori italiani da molti decenni, al sesto anno di crisi, senza certezze e con poche speranze. Ma i sindacati hanno voluto lanciare un messaggio di ottimismo, denunciando di avere un “obbligo confederale” all’ottimismo, alla ricostruzione del mondo del lavoro. E l’hanno fatto a partire da una rinnovata unità, sancita dal cammino comune che li porterà a Roma il 22 giugno per una manifestazione nazionale per il lavoro, simbolo che lunghi anni di fratture e divisione sono forse alle spalle.
“Priorità lavoro”: con questo slogan i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti sono intervenuti a Perugia per la manifestazione nazionale del Primo maggio. Festa dei lavoratori che i tre sindacati confederali quest'anno hanno deciso di celebrare nella città umbra teatro, all'inizio dello scorso marzo, dell'omicidio di due impiegate della Regione uccise da un imprenditore che, poi, si e' suicidato. Un episodio divenuto simbolo, per Cgil, Cisl e Uil, della necessità di restituire centralità al lavoro.
Passando alla nostra zona, come non ricordare le difficoltà dei lavoratori della Colacem di San Francesco di Pelago, e l’emblematica vicenda della “Brunelleschi” di Sieci. Oltre alle pesanti difficoltà che attraversano, anche nella Val di Sieve, il settore edile, quello dell’artigianato e della piccola industria.
Speriamo che la priorità del “lavoro”, in particolare per i giovani, sia il primo impegno delle forze politiche che si rifanno ai valori della sinistra e di tutta la classe politica di questo nostro Paese.