adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2013

                     26/10/2013 - MOSTRA COLLETTIVA

<<<

Homeless#2013 - Oggetti senza tetto. L'arte che nasce dai rifiuti



Si è inaugurata il 19 settembre 2013 la mostra del collettivo HOMELESS#2013 con a capo l’artista pontassievese Sandra Tomboloni che propone una serie di riflessioni attorno ad un tema da sempre caro all’artista, LO SPRECO. L’evento è ospitato negli spazi comunali di CASA ROSSA in via Raffaello Sanzio a Pontassieve ed è completamente autofinanziato dalle associazioni partecipanti.
Dare un tetto agli oggetti abbandonati per Sandra Tomboloni è da sempre un’azione che va oltre un atteggiamento ecologista, ma si tratta di un vero e proprio atteggiamento sociale. L’oggetto non è solo una cosa, l’oggetto è vita e racchiude ricordi, immagini, odori. Perché abbandonarlo e scordalo in mezzo a una strada? La gente fa così con gli oggetti e anche con le persone ormai.
Attorno a questi argomenti l’artista ha coagulato un gruppo di persone appartenenti a varie associazioni come Mooma, Arte in Erba e Spazio Off che hanno collaborato alla preparazione e alla discussione, e l’accompagneranno anche nell’organizzazione dei laboratori didattici con le scuole del territorio e nel coinvolgimento del pubblico.
L’universo di Sandra Tomboloni è all’apparenza giocoso, in continua sospensione tra fantasia e realtà. Il suo perdersi in favole e sogni però non è mai una fuga, ma una profonda riflessione sulla vita di tutti i giorni. L’uso della plastilina, materiale legato all’infanzia, che ha la proprietà di essere contemporaneamente materia e colore, non avviene con un atteggiamento decorativo, ma con la consapevolezza della fragilità dell’essere umano e di ogni cosa, della trasformazione, della continua distruzione e ricostruzione. Queste caratteristiche di fragilità e trasformazione l’artista le ha trovate in parte anche nella ceramica, altro materiale con cui spesso lavora, “ma con la plastilina, si ha veramente la sensazione che tutto sia in divenire”.
Molte delle opere di Sandra nascono quindi da oggetti recuperati dalla strada. A volte essi stessi diventano riparo per i personaggi creati dalle mani dell’artista, che si accalcano e si moltiplicano alla ricerca di un rifugio, un tetto, un posto dove stare, in una relazione con lo spazio e con il prossimo.
Il progetto si completa con i già citati laboratori didattici tenuti dalla stessa artista e coadiuvata da volontari delle associazioni coinvolte.
Inoltre l’esperienza accumulata non verrà dispersa nella sede della mostra pontassievese ma diverrà materia fondante di un vero e proprio tour del progetto che realizzerà in un carretto dello spreco che lo vedrà protagonista all’interno di alcune tra le più importanti biblioteche della Toscana.
Terminato il suo percorso, a sua volta arricchito di nuove storie ed esperienze, il carretto rientrerà a Pontassieve nella primavera del 2014 per concludere la sua avventura con una festa in piazza ancora da definire.
E’ stato predisposto anche un blog, homeless2013.tumblr.com che in questi mesi è stato rifugio e riparo, spazio di ritrovo e di confronto, una sorta di diario di bordo dove l’artista e i collaboratori delle associazioni, e tutti coloro che hanno voluto partecipare, sono diventati il collettivo Homeless#2013. Qui il pubblico può seguire il percorso che è stato fatto e partecipare attivamente con le propri idee e riflessioni, anche durante lo svolgimento della mostra.
All’interno dello spazio espositivo è visionabile anche un opera video di Gianni Ricci e la fanzine/diario di bordo del progetto.
La mostra è visitabile dal 20 settembre al 10 novembre 2013 nei giorni di mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 19.
L’ingresso è libero
M.M.