adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2013

                     26/10/2013 - SANITA'

<<<

Di male in peggio


Se vi ¨¨ capitato di recente di dover effettuare esami ambulatoriali e non siete esenti come il 50% degli italiani, quanto avete speso?
Decine, centinaia di Euro a secondo del tipo di esame fatti. Questo ormai ¨¨ il costo della ¡°compartecipazione alla spesa sanitaria¡±, in un Paese come l¡¯Italia dove paghiamo le tasse pi¨´ alte del mondo, per avere servizi che dovrebbero essere garantiti dallo stato, e lo sono stati fino a poco tempo fa. Ora dobbiamo sborsare altri soldi.
Nel suo ultimo rapporto la Corte dei Conti promuove la Sanit¨¤ per la riduzione della spesa e dei rossi in bilancio che stanno diminuendo sulla scia della partecipazione dei cittadini alla spesa sanitaria.
Purtroppo i magistrati contabili si dimenticano di dire che le liste d¡¯attesa aumentano, che l¡¯offerta sanitaria da sola non basta a garantire la qualit¨¤ del servizio. I conti sono meno rossi, la cura da segni di funzionare. Peccato che il malato sia agonizzante. La nostra spesa sanitaria ¨¨ tra le pi¨´ basse di tutta l¡¯Europa.
Nonostante questo avevamo creato uno dei ¡°Servizi sanitari¡± migliori basato sull¡¯universalismo e parit¨¤ di diritto di accesso alle cure. Lo stiamo perdendo nell¡¯assordante silenzio generale, mentre in molti si fregano le mani (privati, assicurazioni ecc.).
Bisogna invertire la rotta, la sola diminuzione degli sprechi, necessaria, non pu¨° bastare. Si deve intervenire con una strategia precisa che coordini il livello Nazionale, con il livello Regionale.
Con i tagli lineari fatti sulla sanit¨¤ dai vari governi, in particolare Tremonti e Monti, rischiamo di peggiorare ulteriormente il sistema Sanitario. Intanto vanno a ramengo i programma di prevenzione con il rischio potenziale per i prossimi anni. Avevamo sognato e creduto in un Servizio Sanitario di tutti e per tutti, anche con erogatori privati accreditati; vorremmo tornare se non ¨¨ gi¨¤ troppo tardi a quel sogno di 35 anni fa (dicembre 1978) voluto dalla gente, dai lavoratori delle fabbriche, degli uffici, da tutta la societ¨¤ italiana. La riforma sanitaria del 1978 ¨¨ stata la pi¨´ grande battaglia civile della nazione Italia.
Questa riflessione ¨¨ avvalorata dalla situazione che sta vivendo la Grecia.
Le politiche i tagli imposti dall¡¯Europa stanno portando il paese che ¨¨ stato la culla del sapere occidentale, ad una situazione che vorrei riassumere con alcuni dati.
Dal 2008 ad oggi la Comunit¨¤ Europea ha imposto alla Grecia per rientrare dal debito i seguenti tagli: la riduzione del 40% delle spese sanitarie, trentacinquemila tra medici e infermieri licenziati, la mortalit¨¤ infantile aumentata del 40%. C¡¯era un programma per aiutare chi fa abuso di droghe, perch¨¦ potesse almeno usare siringhe pulite: ¨¨ stato cancellato e il numero di giovani che hanno contratto l¡¯infezione HIV ¨¨ raddoppiato. I pochi fortunati che riescono a trovare un posto in ospedale devono comprarsi molti medicinali al mercato nero.
Un indagine di un giornale americano dimostra che investire un dollaro in salute ne porta tre in crescita economica. Non si salvano solo vite, evitando i tagli a sanit¨¤ e servizi sociali, si creano le condizioni per crescere.
Concludendo vorrei rivolgermi ai nostri Amministratori per il battage pubblicitario fatto in occasione dell¡¯apertura dei servizi offerti a pagamento da una Associazione di volontariato in collaborazione, con una struttura dell¡¯Associazione denominata PAS.
Per i nostri Amministratori il Servizio Sanitario Italiano ¨¨ ormai alla fine e chi si propone sul mercato con prezzi pi¨´ bassi, diventa il salvatore della Patria.
Poveri Noi.
Forte¨CBraccio

P.S. - A seguito dell¡¯articolo sulla situazione sanitaria in Italia, ¨¨ doveroso mettere i nostri lettori al corrente del problema dello spostamento del punto prelievi dalla sede di San Francesco di Pelago, alle attuali sedi di Pontassieve (Croce Azzurra e Confraternita di Misericordia), che ha appassionato molti cittadini, ai quali era stato comunicato che lo spostamento era una ¡°scelta dell¡¯ASL, fatta senza ascoltare gli Amministratori della Val di Sieve¡±.
Il Documento che alleghiamo ¨¨ la testimonianza di un macroscopico falso, ordito dagli Amministratori nei confronti della gente.
Infatti l¡¯interrogazione preparata dalla Sezione del PSI di Pontassieve e presentata dal Consigliere Regionale Pieraldo Ciucchi, spiega senza se e senza ma, che la richiesta per la chiusura del punto prelievi di San Francesco di Pelago e il trasferimento a Pontassieve, ¨¨ una richiesta degli Amministratori e non della ASL.
Concludendo e invitando i nostri lettori a leggere l¡¯interrogazione allegata, sovviene una considerazione, ¡°MEDITATE GENTE, MEDITATE¡±.


IV Commissione Sanit¨¤ del Consiglio Regionale ¨C Seduta del 5 settembre 2013.

Oggetto: Risposta alla interrogazione a risposta orale n¡ã 939 ¡°Convenzione ASL 10 ¨C Pubblica Assistenza di Pontassieve per servizio prelievi¡± ¨C del Consigliere Regionale Ciucchi.

In riferimento all¡¯interrogazione di cui all¡¯oggetto, abbiamo chiesto all¡¯Azienda Sanitaria Firenze i necessari approfondimenti, in seguito ai quali si risponde puntualmente quanto segue:

¡ñ Relativamente alle motivazioni sottese alla stipula della Convenzione citata, al futuro del personale infermieristico e alle garanzie di professionalit¨¤ delle figure che e saranno impiegate per i prelievi, l¡¯Azienda specifica che:
nel 2012 ¨¨ stata nuovamente formalizzata dalla Zona fiorentina sud est alla Direzione Generale della ASL, la richiesta di esternalizzare i prelievi.

Successivamente, negli organi di indirizzo della Societ¨¤ della Salute Sud Est, alla presenza del Direttore Generale dell¡¯Azienda e dei sindaci dei comuni della Valdisieve, ¨¨ stata riconfermata l¡¯opportunit¨¤ dell¡¯esternalizzazione del punto prelievi di San Francesco ¨C Pelago a Pontassieve in un unico punto, al fine di agevolare l¡¯accesso ai cittadini. In seguito ad una analisi puntuale condotta dall¡¯Azienda Sanitaria relativamente alla provenienza dei pazienti che nel corso del 2012 hanno utilizzato il punto prelievi cos¨¬ riorganizzato, ¨¨ emersa la necessit¨¤ di diversificare l¡¯offerta garantendo anche una quota parte dei prelievi nella zona centro nord del comune di Pontassieve, al fine di soddisfare la domanda dei cittadini ivi residenti del comune di Pelago ¨C localit¨¤ S. Francesco.
La presenza dei due punti di erogazione individuati (Croce Azzurra e Misericordia) coprir¨¤, in base a quanto assicurato dalla Azienda, i bisogni della popolazione residente nelle varie zone del comune di Pontassieve, comprese le localit¨¤ Le Sieci e Molin del Piano, garantendo un¡¯offerta complessiva giornaliera di oltre 120 prelievi per 6 giorni alla settimana.
In termini logistici, questa operazione ha consentito anche di liberare alcuni locali del poliambulatorio di San Francesco, in modo di poterli ristrutturare a partire da gennaio 2014 per ospitare i servizi di presidio di secondo livello, in attesa che nasca la Casa della Salute.
La scelta secondo l¡¯Azienda permetter¨¤ di liberare alcune unit¨¤ di personale infermieristico della ASL che verranno impiegate per rafforzare l¡¯assistenza infermieristica ambulatoriale. Una volta riunificato, il servizio infermieristico ambulatoriale e domiciliare disporr¨¤ di 6 addetti, oltre ad un coordinatore, disponibili dal luned¨¬ al sabato e in grado di operare anche nei giorni festivi.
La Direzione Aziendale rassicura che le professionalit¨¤ impiegate nell¡¯esecuzione del prelievo venoso presso le strutture convenzionate sono quelle previste dal contratto di lavoro della Sanit¨¤ Pubblica e cio¨¨ infermieri; l¡¯attivit¨¤ di accettazione pu¨° essere svolta sia da personale amministrativo che sanitario.
¡ñ Sul futuro utilizzo del Presidio di Via Bettini, la ASL informa che sar¨¤ oggetto di ristrutturazioni, secondo un piano di adeguamento tecnico-strutturale della parte impiantistica e del sistema antincendio, e subir¨¤ una riorganizzazione funzionale degli spazi interni per migliorare l¡¯accesso da parte degli utenti, realizzare nuovi ambulatori medici e consentire la riunificazione di alcune attivit¨¤ attualmente svolte nella sede di via Tanzini a Pontassieve.
Servir¨¤ inoltre a potenziare l¡¯attivit¨¤ odontoiatrica aggiungendo un secondo riunito e a realizzare uno spazio dove i pazienti con le quattro principali patologie croniche (diabete, insufficienza respiratoria, scompenso cardiaco o postumi d ictus) verranno assistiti dai medici di medicina generale e dagli infermieri che applicano il programma di ¡°sanit¨¤ d¡¯iniziativa¡±. In particolare per i pazienti diabetici questo semplificher¨¤ l¡¯organizzazione delle visite specialistiche (cardiologia, oculistica, neurologia) necessarie per il controllo delle loro malattie.
¡ñ Relativamente all¡¯ultimo quesito sulla garanzia per gli accessi diretti, la Direzione Aziendale comunica che nelle strutture convenzionate, oltre che l¡¯accesso su prenotazione, saranno garantiti gli accessi diretti come abitualmente avviene nel Presidio ASL.