adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2013

                     26/10/2013 - SINISTRA DOVE

<<<

Sinistra vò cercando
Di Giuseppe Masi


Mentre scrivo so che mi perderò qualcosa di eclatante da riflettere e discutere. Oramai è così, finisci di scrivere e scopri una nuova idea, una Legge cancellata ed un’altra appena fatta, un patto, un accordo; siamo protagonisti nostro malgrado della crisi, il Cittadino che lavora non può considerare un eventuale sfizio, spesso terapeutico, perché non c’è la certezza se quella tassa, che l’alleanza Pd-Pdl/Forza-Italia al governo ha appena tolto per volere di Berlusconi, verrà rimessa.
Questo è il regime dei rinvii. Sono tempi e clima realizzati da un sistema di potere che irride e svuota di Diritti e logica il nostro Paese ed aggira e raggira la Costituzione e qui mi accorgo che un Paese senza Sinistra non può, infatti, difendersi dagli eventi procurati da sistemi liberisti e capitalisti, orfani di liberali e capitalisti veri ed in mano ad un bieco e cialtrone regime dove il Pd sta integrato, come un pesce nell’acqua, l’acqua che il libro di Bersani/Letta jr. voleva ai privati ma che grazie alla Costituzione ed ai Cittadini ancora disseta e bagna “pubblica”.
Un Paese tronfio di arricchiti ed arroganti che intendono la libertà solo nell’azione fisica individuale e nella soddisfazione dei propri bisogni, talvolta esclusivamente primari, mentre ciò che sta fuori dal proprio corpo, quello morfologico, è letto come competitor del benessere spettante. Arroganti al potere e neanche in grado di insegnarci la Cultura ed il galateo della vita sovente normato da Regole e Leggi che anche uno come me, figlio di proletari non scolarizzati e facente parte delle vicine fondamenta, e non fondamentali, della piramide sociale peraltro spesso intese come un supplementare girone dell’inferno. Una vita, vista dal suburbio, la mia, che tuttavia mi fa apprezzare e rispettare i ricchi e detestare e combattere gli arricchiti. Un Paese senza Sinistra non tutela, non pretende rispetto, non esige niente perché collocato in una zona dal destino residuale. Se questo è vero mi permetto di accusare il Pd di essere complice di questa situazione.
Prendiamo la vicenda più recente, quella di pochissime ore fa: la proposta di revisione catastale, per poi fare una ridicola retromarcia che tuttavia non stupisce più quelli che vivono la mia quotidianità, la mia gente, e mi riferisco a quelli che con me prendono il treno, i bus, fanno la fila nelle sale d’aspetto pubbliche e talvolta private ma sapientemente convenzionate nella Yalta dei Servizi che vogliono Pubblici ma che sempre più sono in mano a privati, e “misti”, con C.d.A. pieni di politici della prima repubblica post-fascista, che poi è il medesimo personale politico che magari non è più spendibile come amministratore o politico, ma che viene sempre considerato “una risorsa”, spesso con rimborsi ed emolumenti imbarazzanti almeno per chi pensa di Sinistra. Ecco una parte del berlusconismo imperante e cronico, quel berlusconismo che sia di destra che di sinistra riempie come succede con l’acqua, perché ovunque penetrante. E’ oramai insito perché radicato nella nostra vita sociale e politica, il berlusconismo, in ogni opera ed azione dei nostri politici e amministratori, tant’è che vedono il Cittadino come un costo e sovente ne modificano la vita per la redditività loro.
Nessuna patrimoniale sarà applicata, nessuna spending review come ci insegnò l’altra versione montiana di Pd di governo, quello della cattiva riforma Fornero sia sulle Pensioni (aspetto sempre qualcuno del Pd che mi spieghi la bontà della legge, ora passata l’enfasi di allora) che sulla riforma del Welfare, laddove si sono tolte le ultime protezioni, alle esternalizzazioni che si sono evolute nell’ancora più drammatiche delocalizzazioni e nella loro missione di sgravare i bilanci pubblici. Quante esternalizzazioni vengono fatte anche dalle Istituzioni, pensiamo ai Servizi, mentre le Provincie ed il loro carico di nepotismo e tessere politiche e sindacali stanno ancora tutte lì, cambieranno nome in Area Vasta o affini, ma saranno sempre lì immuni dalla Bolkestain o dalla Legge 30/2003.
Ed è quando penso a queste cose che mi rendo conto che il sistema berlusconiano non è sempre pratica della destra, ma che trova, mi rassegno, humus nella cosiddetta sinistra, che poi sinistra non è ed infatti loro amano chiamarsi e farsi chiamare “riformisti“ seppur nelle loro esperienze brevi di governo (mai senza Berlusconi sia con Monti che con il Nipote del Richelieu) hanno sempre rinviato tutto ed approvato ciò che il Pdl, Confindustria e l’Europa di destra ha chiesto, come dicevo sullo Stato Sociale.
E' oramai linguaggio e pratica totale il berlusconismo. Prendiamo Pontassieve, città che amo, e guardiamo quanto berlusconismo di sinistra c’è. Un esempio: telefono a mio fratello per sapere quanto e quando tocca a me pagare le lampade votive della mia nonna e delle mie zie e zii, visto che siamo otto nipoti e non ho mai pagato e considerato che sono in un altro Comune, perché io a Pontassieve spendo € 113, spiccioli l’anno per 4 lampade alla S.I.L.V.E. mio fratello mi dice che “non si spende niente” e perché? perché hanno i pannelli solari che permettono di non far spendere un euro sia a me che alla vecchietta pensionata con la minima, che potrebbe avere anch’essa 4 o 5 lampade da pagare; in questi giorni l'assessore Pasquini ci inonda di foto in Facebook sulla manutenzione e gli interventi ai cimiteri di Lubaco e Montebonello, ma non risponde ad una mia riflessione sull'energia gratuita dei pannelli solari che certo tolgono introiti e profitti alla S.I.L.V.E. e sul contratto con il privato che in pratica gli affida per trent'anni il nostro cimitero. Visto che l'Amministrazione non è in grado di farla nel Palazzo la spending rvwiew magari formando una Giunta con tre assessori ed assumendo Dirigenti con la laurea laddove è necessaria per non spendere ulteriori denari di spese legali, la faccia fare, la spending review, almeno ai Cittadini che sono dentro questa crisi ed a cui pesano anche queste oltre 200.00 euro, che neanche vanno al Comune ma a dei privati che rimpinzano il loro conto corrente.
Oppure che ruolo svolge il Pd quando stanno dismettendo Servizi come il centro diabetologico di S.Francesco o i servizi del prelievo alla Asl e distribuendo ancora denari a pubbliche (?) assistenze e confraternite private? No, sulla Sanità la penso come il dott. Gino Strada: finanziare il pubblico con i soldi dati alle convenzioni e distinguere finalmente il Servizio Pubblico, gratuito, e quello di mercato, privato o pseudotale. E smettere con questi vasi comunicanti, questa irritante partita di giro, che vedono sempre i soliti protagonisti: Istituzioni-sindacati-partiti–associazioni-volontariato.
Noi siamo i veri proprietari delle nostre città e delle nostre cose, siano cimiteri o ambulatori, noi siamo i veri padroni della politica ed a noi devono rendere conto gli amministratori e politici. Ed intanto, dalla mia tv, ascolto parole, cose ... di sinistra, parole impegnative; sarà qualche dirigente del Pd? No, sono Papa Francesco, Cicchitto e Matteo Renzi. O ce l'abbiamo fatta finalmente dopo anni a portarli a Sinistra o siamo veramente messi male.