adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2013

                     26/10/2013 - Lettere

<<<

Ora Basta!
Questo nostro anomalo Governo di emergenza nazionale era nato per fare le riforme che consentissero al nostro Paese di migliorare economicamente e diventare più credibile politicamente. Doveva essere fatta la riforma elettorale, doveva essere rivisto e possibilmente cancellato il finanziamento ai partiti, ecc. Invece nulla è stato fatto. Poi è successo che il Cavaliere è stato condannato e dal quel giorno non si parla che di lui. I problemi del Paese sono scomparsi.
Il Governo rimane in bilico, in balia degli umori di Berlusconi. Una volta minaccia di farlo cadere se non si cancella l’IMU a tutti e malgrado si fosse detto più volte che questo era impossibile, data la mancanza di fondi; dopo la minaccia il PD si è affrettato ad approvare questa esenzione totale, anche se ancora oggi non sappiamo come e con quali altre tasse sarà finanziata.
Il problema di Berlusconi non è l’IMU o qualsiasi altra cosa; lui vuole la grazia totale. Non la chiede perché non vuole umiliarsi e non vuole accettare la condanna, non vuole dimettersi, perché secondo lui e tutta la corte dei suoi
dipendenti, che ci spiega ogni sera, su tutti i programma TV, che lui è il capo indiscusso della destra e conseguentemente non può decadere, come se il fatto di essere votato cancellasse ogni reato. Le giustificazioni adottate poi dai vari falchi, colombe o pitonesse, sono surreali e c’è veramente da chiedersi in che razza di Paese viviamo. Inutile dire che in altri Paesi tutte queste discussioni e perdite di tempo non sarebbero avvenute.
Io spero che il PD tenga ferma la convinzione dell’incandidabilità e decadenza del Cavaliere, altrimenti per questo partito sarebbe la fine.
Comunque, in ultima analisi, il Cavaliere è stato condannato e secondo la legge Severino, fra l’altro votata anche da lui, chi è condannato se ne deve andare e per favore ora basta, non parliamone più.
Baldini Francesca