adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2014

                     21/2/2014 - Quali garanzie per ‘l’Unità‘ …??

<<<

di Mauro Messeri


Il ’quadretto’ è quello realistico seppur ormai un po’ stereotipato di una giornata qualunque in un Circolo popolare: anziani dediti allo scopone giornaliero, lo sfondo musicale dell’Internazionale e, nella saletta accanto, un sentito dibattito tra renziani e bersaniani; mi piace visualizzare quest’immagine recente e vedere che malgrado tutto siamo ancora in tanti a crederci, a scegliere in politica le sempre più complesse strade sterrate della fede ‘di sinistra’.
Su quest’onda mi viene da ripercorrere il recente passato, il’grido di battaglia’ degli anni ’70, il Sindacato che si ridestava… Nel maggio di quell’anno, infatti, è varata la legge 300 nota come “Statuto dei lavoratori” col quale sono riconosciuti i diritti e le tutele fondamentali dei lavoratori: diritto all’opinione politica sindacale, diritto all'assemblea nei luoghi di lavoro, diritto di partecipazione e di organizzazione sindacale in fabbrica, diritto (art. 18) al ripristino del rapporto di lavoro in caso di licenziamento senza giusta causa.
Sembra a portata di mano la ricomposizione della frattura del 1948 e il raggiungimento di un’unità sindacale organica: gli accordi si svolgono in modo finalmente unitario ovunque, sia a livello nazionale che territoriale e la spinta in senso unitario viene favorita anche dal forte ricambio generazionale dei delegati e dei rappresentanti sindacali stessi. Anche i cattolici partecipano attivamente alle grandi lotte per il varo delle leggi in materia di lavoro.
Passano gli anni, tanti, è il 1989, entra in gioco la ‘gioiosa macchina da guerra’ di Achille Occhetto, con la famosa svolta della Bolognini e l’inizio del processo di scioglimento del PCI (culminato poi del 1991) ma proprio il bivio venutosi a creare con la svolta tra chi, come Occhetto, riteneva che bisognasse uscire dalla crisi del comunismo con una nuova sinistra e chi invece la considerò solo come un’occasione per far prevalere interessi particolari facendo sì che diventassero prevalenti appetiti personali, portò inesorabilmente all’incremento del cd. ‘male oscuro della sinistra’.
Dopo lo scioglimento del PCI e la nascita del PDS fino poi all’attuale PD, le bandiere della sinistra nelle diverse sedi, nelle quali l’animosità non è mai stata un simbolo per offendere personalmente, hanno continuato a sventolare… E mi piacerebbe ricordare ormai da anziano ai signori dirigenti dei partiti della sinistra che con gli scontri, specie tra responsabili e militanti, nulla si costruisce ma tutto si manda in pezzi senza pensare alle conseguenze… In via Della Botteghe oscura, sede del partito dal 1946 ormai venduta, pulsò il cuore della Roma comunista; per me rimane imperituro che lì davanti la gente ha gridato forte e chiaro con le bandiere in mano e l’emozione in volto, il nome di Enrico Berlinguer, il grande Segretario scomparso che ha tenuto anche in momenti di grande tensione l’unità del partito nella convinzione di un far politica intesa prima di tutto come testimonianza di ideali, regole e disciplina.
Concludo allora facendo mia una frase di Occhetto sulla Svolta e cioè che al PC di allora mancò ‘l’universalità del concetto di libertà’ e fallì nel compito proprio di ‘unire’ perché non riuscì a tradurre il concetto che non può esistere libertà senza uguaglianza (e viceversa…) e che solo questo deve invece essere rimesso al centro degli obiettivi politici se si intende ricreare un grande, coeso Partito.