adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2014

                     21/2/2014 - IL MURO DEL PIANTO

<<<

di Fortebraccio

Mi sovviene precisare dopo un titolo così pieno di significati storici, culturali, di fede, che appartengono al popolo ebraico, che lo stesso vuole essere una “metafora”, rivolta ai nostri Amministratori pubblici a tutti i livelli.
Nei prossimi mesi saremo chiamati alle elezioni europee e alle elezioni per rinnovare i consigli comunali. Non ci dovrebbe essere la famosa scheda gialla che rappresentava l’elezione dei consigli provinciali. Questa sarà la novità accolta con grande soddisfazione da tanti elettori, dopo anni di discussioni inutili sul ruolo delle Provincie.
Le elezioni trovano ancora un paese piegato da una crisi senza fine. Gli sforzi del Presidente Letta che si sta muovendo con attenzione particolare hanno riportato l’Italia al suo ruolo primario nel contesto dell’Europa e del mondo intero, è uno sforzo di grande spessore, ma lo stesso impegno deve vedere il governo anche sui problemi degli italiani, con particolare riguardo al lavoro.
I governi presieduti da Berlusconi avevano messo l’Italia alla berlina di tutto il contesto mondiale.
Bisogna certamente recuperare questa “terra bruciata” creata dal condannato Berlusconi, ma allo stesso tempo accelerare tutte le iniziative per portare il Paese fuori da una situazione insostenibile. In questa situazione di grande difficoltà economica, spiccano i dati pubblicati dal “Corriere della Sera”. Il primo riguarda la vigilanza urbana in Italia. I vigili sono passati in meno di 20 anni da 40.000 unità a 80.000 unità, la Polizia di stato, colpita dai tagli previsti da tutte le strutture statali, è scesa da 110.000 unità a 105.000, con il rischio di non poter effettuare il servizio previsto.
Altra perla, stavolta degli Amministratori di Regione e Comuni è la tassazione di loro competenza. Le tasse in 12 anni hanno avuto un aumento del 460%, tasse automobilistiche, tasse sui redditi, tasse sui rifiuti. Aumento senza limiti dell’acqua pubblica che doveva diminuire circa 8%, che era il costo in bolletta per la renumerazione del capitale abolita dal Referendum. Le aziende hanno cambiato dizione alla voce in bolletta lasciando inalterato il prelievo.
Non voglio proseguire su questa strada anche perché diventa ripetitiva e al momento senza sbocchi e con nessuna risposta da parte degli interessati, che rappresentano il popolo al momento delle elezioni, ma strada facendo si rinchiudono in una “torre d’avorio”, per tornare dal popolo al momento delle nuove elezioni.
La Regione Toscana si accanisce a mantenere nella sanità 12 ASL sul territorio regionale. Per ridurre i costi la vicina Emilia Romagna ha ridotto a 3 le Asl sul suo territorio, con una popolazione maggiore della Toscana. Questo porta ad una riduzione dei costi, a snellire le procedure regionali. Garantire manager di alto profilo professionale attraverso metodi di selezione in uso nelle aziende private. Garantendo così il rinnovo dei direttori generali che da molti anni – intoccabili – sono spostati da una sede all’altra, come il gioco della dama, e ricoprono con continuità questo incarico.
Sulle Amministrazione della Val di Sieve è opportuno, in tempi non sospetti, indicare delle priorità che, se attuate, diano un senso a quanto detto in questo articolo.
In economia, per fare risparmi di scala, bisogna lavorare su grandi numeri. Noi in Val di Sieve abbiamo un’azienda di igiene urbana costituita da 10 comuni. Gli utenti di questi 10 comuni sono inferiori di numero agli abitanti del Quartiere 5 di Firenze.
Come è possibile effettuare risparmi in questa situazione?
Infatti paghiamo lo saltimento dei rifiuti con costi più alti che in alcune città della Toscana, Firenze compresa.
Fare una riflessione su queste cose non costa nulla. Se invece gli Amministratori comunali desiderano andare al muro del pianto, ci sovviene avvertirli che lo stesso ha un significato diverso.

Forte–Braccio