adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2014

                     15/12/2014 - LAVORATORI ITALCEMENTI AL PR5ESIDENTE RENZI

<<<

Ci sembra doveroso pubblicare il comunicato dell’Assemblea dei lavoratori ex Italcementi –Colacem, indirizzato al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo la chiusura dell’attività produttiva dello stabilimento di Monsavano, che si trovano senza lavoro e non vedono prospettive per il loro futuro.


I LAVORATORI DELLO STORICO CEMENTIFICIO, GIA' ITALCEMENTI, DI PONTASSIEVE SCRIVONO AL PRESIDENTE RENZI
Pontassieve, 5 novembre 2014
Caro Presidente Renzi,
abbiamo letto che Lei è andato all'inaugurazione di nuovi impianti Italcementi e abbiamo pensato che dovrebbe venire anche dove i cementifici chiudono. E’ successo nel suo Comune, lo sa, a Pontassieve. Venga a dirci come possiamo far ripartire il lavoro.
Noi dopo aver passato mediamente 30 anni della nostra vita in quello storico cementificio, circa due anni fa siamo stati ceduti al Gruppo Colacem. Subito dopo lo stabilimento è stato fermato ed ora è in fase di chiusura definitiva.
Oggi ci siamo ritrovati in assemblea per definire le modalità di ricorso alla cassa integrazione straordinaria per chiusura -che con il jobs act verrebbe cancellata- abbiamo letto sui giornali, come dicevamo, della sua visita all'avvio dei nuovi impianti negli stabilimenti dell'Italcementi a Brescia e Bergamo. Abbiamo fatto alcune considerazioni che Le giriamo:
1. L'avvio di moderni impianti in alcuni cementifici avviene contemporaneamente ad una drammatica ristrutturazione del settore, con migliaia di posti di lavoro persi o a rischio, una ristrutturazione che noi e molti altri abbiamo subito senza un luogo dove poter discutere della crisi in atto e delle politiche industriali per farvi fronte, e si che questa richiesta l'abbiamo fatta durante questi anni;
2. Se noi, come molti altri, perdiamo il lavoro e se le fabbriche chiudono non è a causa dell'art. 18 che abbiamo sempre avuto senza per questo sentirci dei privilegiati e che vorremmo, questo si, consegnare ai nostri figli. Ora utilizziamo gli ammortizzatori sociali perché non troviamo lavoro, e temiamo che questa situazione possa durare ancora degli anni;
3. Infine caro Presidente, non le chiediamo di non andare ad inaugurare nuovi impianti, crediamo, però, che sia una sua responsabilità andare anche e soprattutto dove gli impianti chiudono per prendere impegni su come far ripartire l'economia di aree sempre più deindustrializzate e senza lavoro come quella del Valdarno/Valdisieve dove lei vive e che conosce benissimo.

L'Assemblea dei lavoratori ex Italcementi-Colacem