adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - GIUGNO 2003

                     28/7/2003 - L’opinione del dottorgiannoni

<<<


Caro Nanni(BR)

Prima di tutto un caloroso ringraziamento al berlusca ed all’attuale governo per l’aiuto fornitoci gratuitamente nelle ultime elezioni, bravi, che continuino così
Ora siamo rientrati nel solito tran tran delle non notizie, o, meglio, delle tante notizie che scappano di mano a chi vorrebbe nascondercele. Chi è anziano come me è già passato in un sistema simile, anche allora c’erano i soliti pecoroni imbecilli che stavano al gioco e, creduloni, bevevano cosa veniva dato loro a bere.
Dice che in Iraq hanno vinto. Bene, però a quanto viene a galla non hanno convinto, specie gli irakeni che sanno bene, tutti, che i cosiddetti alleati sono andati là per rubare il petrolio. Tutti gli iracheni sono dell’avviso che gli americani e loro compari se ne devono andare, mentre gli invasori vogliono stare lì per forza in base alla loro “democrazia”.
Da noi c’è qualcuno che non fa che sbraitare, tutto incavolato sulla “persecuzione” cui , secondo lui, poverino, è condannato a subire. Senza ombra di dubbio, ora parlo da psichiatra, è passato da una precedente grave nevrosi ad una psicosi delirante bella e buona. E’ evidente che si sente male ma è come se fosse sulle sabbie mobili, sarebbe opportuno che stesse buono buono per non sprofondare, perché più si agita e più si ricopre, di che mi hai capito.
Se tanti, al mondo d’oggi, ci vorrebbero far intendere che la verità non è una, al contrario la verità è una. Non è che, se uno crede vera una congerie, non per questo la congerie diventi vera
Può essere magari difficile raggiungerla, ma la verità resta sempre una.
Se uno è un delinquente, resta delinquente anche se i giudici non lo condannano. Peggio se il suo reato cadesse in prescrizione. Se uno, per legge, non è giudicabile, se quel tale è colpevole, resta colpevole. Punto e basta. Per togliere il dubbio, se uno è veramente innocente, dovrebbe avere il coraggio di farsi giudicare alla svelta, come un cittadino qualsiasi. Senza tante storie
Cambiando argomento, d’accordo di diverso spessore, un deputato che prende ogni mese quel sacco di soldi, ciò rientra nell’abuso di potere. Sono i deputati che stabiliscono per legge quanto possono prendere al mese, loro sono a dividere la torta ed hanno deciso, senza interpellare nessuno, di tagliarsene una bella fetta. Vada per quelli di destra, ma per quelli dice di sinistra che dovrebbero rappresentarci, come la mettiamo? Come possono dire di rappresentare gli interessi di chi prende 500 Euro al mese? Ho scritto queste cose a Bertinotti, non mi ha risposto nemmeno. E ne ha il diritto. Perché rispondere ad un cittadino che pone problemi? I componenti della bicamerale prendevano 200.000 lire ogni seduta, in più di quello che prendevano. Almeno avessero concluso qualcosa di buono! Un operaio specializzato mi dicono che prende sui 1000 Euro al mese.
Eppure ci vengono a dire che per rendere giustizia al terzo mondo
dobbiamo cambiare stili di vita. Io ci sto. Ho già deciso, da
qualche mese ,di vivere con un quinto della mia pensione di aiuto primario e ce la faccio alla grande, mi bastano meno di cinquecento Euro al mese. O come sono abituati a vivere lor signori? Con tutte le facilitazioni che hanno Anche se cercano scuse, la verità resta una. Se pensano che sia poco, vadano a casa, lascino il posto a tanti volonterosi fra quelli che, per esempio, solo per prendere botte dalla polizia andarono a Napoli ed a Genova. Non penso che saremmo rappresentati peggio. C’erano lì fior di professionisti, c’erano onesti e validi operai. Perché fare il deputato od il senatore non è un mestiere, è un servizio reso alla collettività e il deputato, il senatore, non si può astrarre dalla stessa collettività che rappresenta.
Dice che quei soldi sono presi per mettersi al riparo di eventuali bustarelle, la toppa è peggiore del buco perché, affermando ciò, ammettono di essere corrompibili. Possono stabilire quanto sia il costo della loro corrompibilità?
Voglio ricordarlo; non esiste politica al di fuori della moralità, il compagno Pertini ce lo ricorda dalla tomba, è a questi personaggi che ci rifacciamo, non certamente a Craxi né a quelli che furono suoi compari e che non possono fare di meglio che stare dalla parte dell’attuale governo.
Basta col fine che giustifica i mezzi, e non cerchino di tacitarci come “facili moralisti”. Facili? L’onestà non è facile specie ai nostri tempi. E senza onestà non c’è giustizia, senza giustizia non c’è pace, si ritorna all’inizio della lettera. Chi è ladro difficilmente smette di rubare, magari cerca scuse.
Ti saluta, caro Nanni, il tuo dottorgiannoni