adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - GIUGNO 2015

                     7/5/2015 - IL CORAGGIO DI RESISTERE: BILANCIO 2015

<<<

di Camilla Zama

Il Consiglio Comunale di Pontassieve di martedì 9 Giugno ha visto l'approvazione dell'atto più importante per un'amministrazione: il Bilancio.
Da Presidente della Commissione Bilancio ci tengo a fare due considerazioni in merito.
Quello di quest'anno è un bilancio figlio di una situazione di grande complessità dovuta alla crisi economica e al susseguirsi di una serie di provvedimenti governativi che hanno portato gli enti locali a compiere sforzi enormi.
Oggi più che mai ci rendiamo conto che Patto di stabilità, equilibri di bilancio e revisione della spesa non sono dei concetti vuoti, ma veri e propri limiti con cui siamo chiamati a confrontarci quotidianamente.
Le tante riunioni che abbiamo affrontato hanno consentito un approfondimento preciso e puntuale, capitolo per capitolo, fatto non solo di numeri ma anche di declinazioni politiche sui singoli esercizi e ciò ha permesso a noi Consiglieri di arrivare all'approvazione del bilancio con tutte le informazioni necessarie a prenderci serenamente le nostre responsabilità.
Nonostante le difficoltà del quadro operativo e i vincoli sempre più stringenti, il bilancio continua a reggersi sui perni focali delle linee di mandato quali il mantenimento dei servizi, la razionalizzazione e il controllo della spesa, il recupero dell’evasione fiscale, la predisposizione di imposte progressive e dei criteri che salvaguardino gli equilibri, ma anche l’equità.
Con il Piano degli Investimenti si è privilegiato le opere indispensabili e urgenti e quelle in grado di intercettare risorse europee, statali e regionali. Si è lavorato per portare avanti impegni e programmi riuscendo a garantire la qualità e la quantità dei servizi pubblici essenziali, il mantenimento di una politica di sostegno alle fasce più deboli, a non pregiudicare la spesa per il welfare e a dare continuità alla programmazione culturale che da tempo caratterizza in positivo il nostro territorio.
Mantenere i servizi è una cosa importante in questo momento, come lo è il cercare in tutti i modi di rispondere ai vecchi e nuovi bisogni della gente. Ma la scarsità di risorse e i limitati spazi di manovra hanno inevitabilmente ripercussioni sulla programmazione.
Non sempre riusciamo ad ottimizzare al 100%, e come nel caso della TASI, l’Amministrazione Comunale si è vista costretta a fare ricorso alla leva fiscale, aumentando l'aliquota "solo" di quanto necessario per poter recuperare le risorse necessarie a sostenere il livello di servizi offerti (mantenendola comunque sempre più bassa rispetto alla media dei Comuni limitrofi). Sforzo che non avremmo mai voluto chiedere alle persone; uno sforzo non opportuno, ma necessario. L'obiettivo però è stato quello di allargare la platea di coloro i quali potranno beneficiare di alcune detrazioni (€ 50,00 per le abitazioni principali con rendita catastale inferiore o uguale a € 350,00 e per i nuclei familiari in cui è compresa una persona portatrice di handicap), che permetteranno alle fasce più deboli una compensazione rispetto all'aumento e quindi di non risentirne.
Sempre seguendo l’azione di governo finalizzata a non indebitare ulteriormente i cittadini, per l’anno 2015 non si prevede l'accensione di mutui per finanziare opere e investimenti. Scelta presa nel rispetto dell’impegno di non incidere sulla situazione debitoria dell’ente, tenendo conto però che dal prossimo anno si avrà maggior respiro visto l'estinzione di diversi mutui.
Come accennato prima, continua la lotta all'evasione fiscale, continuano i sempre maggiori controlli e gli accertamenti, applicando così il principio che se tutti pagano, paghiamo tutti di meno. E questa è una forma di equità che è in piedi già da anni e che ha portato al dimezzamento del nostro debito.
Nonostante lo scenario di difficoltà e di incertezza, abbiamo raccolto le sfide e valutato tutti gli strumenti a disposizione per garantire un impegno consapevole delle risorse disponibili. Abbiamo a cuore il presente, come si può vedere dal piano delle opere pubbliche, ma anche il futuro, dal momento che scegliamo e abbiamo lavorato per non pregiudicare lo sviluppo del paese, non andando a toccare gli oneri di urbanizzazione decidendo di destinarli interamente agli investimenti.
Attenzione al futuro confermata e avvalorata dalla volontà di investimento sulle scuole. E quando si investe nelle scuole si investe nelle persone e nel paese, perché la scuola è e deve essere sempre il fulcro attorno a cui ruota il futuro. Tante le sfide aperte e migliorabili, ma siamo qua proprio per questo e per continuare a lavorare sugli impegni che ci siamo assunti.

Camilla Zama