adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - GIUGNO 2015

                     7/5/2015 - NOTE A MARGINE

<<<

di E:T:

Primi giorni di aprile:
Dialogo fra un imputato ed il suo avvocato difensore:
I: Avvocato, ma ha visto, nel 1° processo mi hanno dato vent’ anni!
A. D. Tranquillo: c’è l’appello.
I: Avvocato, ma ha visto, mi hanno confermato la pena!
A. D: Tranquillo, c’è la Cassazione. Non hai visto Berlusconi? Quelli ora assolvono tutti! Piuttosto: ce li hai i soldi per il mio onorario?
I: Certo, i miei stanno bene economicamente. Sentenza: l’imputato è stato assolto. Al suo posto c’è in galera un poveraccio di colore che, essendo senza una lira, è stato indotto a patteggiare la pena: chissà perché quest’ultima, la pena, dal 1° grado all’appello è passata da 30 anni a 18. Forse i giudici hanno pensato ad un concorso di colpa...
Chi ha perso? Di sicuro, la Giustizia Italiana. Mi auguro che qualcuno sia chiamato a pagare un bel risarcimento danni! (Ogni riferimento a fatti realmente accaduti è “puramente casuale”).
P.S. Se Gesù, invece che davanti a Pilato fosse stato condotto davanti alla nostra Corte di Cassazione, secondo voi, sarebbe stato condannato o ASSOLTO?

09.04.2015 Ricordate la proprietà transitiva? Ce la insegnavano alle elementari:
se A = B e B = C, A = C
Se Gianni De Gennaro, capo della Polizia all’epoca delle TORTURE inflitte dalla stessa Polizia ai torturati della caserma DIAZ (fatti del G 8 di Genova) ha fatto la carriera che ha fatto fino alla Presidenza di Finmeccanica (un poliziotto), dicono sia grazie ai cosiddetti POTERI FORTI.
Se il Presidente del Consiglio Renzi lo blinda in conferenza stampa definendolo, in buona sintesi, “uomo giusto al posto giusto” dicono che sia per lo stesso motivo, anche se il Presidente del suo stesso partito ne ha chieste le dimissioni!
Ergo, per la proprietà transitiva, tutti e due sarebbero lì grazie ai cosiddetti POTERI FORTI. O sbaglio?

24.04.2015 n.a.m. della approvando nuova legge Elettorale.
Il Segretario – Presidente del Consiglio Renzi visto che in Commissione Affari Costituzionali della Camera ben 10 PD si sono detti, in modi diversi, “dissenzienti”, ha pensato bene di farli sostituire.
A quanto la Deportazione?

25 Aprile 2015: 70° Anniversario della Liberazione d’Italia.
Credo che non vi dispiacerà se riporto qui sotto alcuni versi di uno scritto di Piero Calamandrei:
“Lo avrai – camerata Kesserling – il monumento che pretendi da noi italiani – ma con che pietra si costruirà, a deciderlo tocca a noi.........................................................
Su queste stradi se vorrà tornare – ai nostri posti ci ritroverai – morti e vivi con lo stesso impegno – popolo serrato intorno al monumento – che si chiama – ORA E SEMPRE – RESISTENZA”.
Ora, con collo un fazzoletto di Giustizia e Libertà, possiamo andare in corteo a cantare BELLA CIAO – ho detto BELLA CIAO e non Ciao Bella, come dicono piaccia a Renzi, riferendosi alla Nostra Costituzione.

13.05.2015 In primis NOSCE TE IPSUM (Soprattutto, CONOSCI TE STESSO). Ricordo queste parole che soleva ripetermi il mio indimenticato professore di lettere. Le ho ripescate molte volte, senza trovare una risposta definitiva.
Ma oggi, grazie a Matteo Renzi, io so chi sono almeno politicamente: Uno di quelli che lottano per perdere; o meglio, che lottano anche quando sanno che probabilmente perderanno. Come fecero al loro tempo, Gramsci, Gobetti, Carlo Rosselli e tanti altri...
Sono sicuro che il NOSTRO non lo avrebbe fatto: non fosse altro che per amore di POTERE. A lui piace vincere e considerare solo i vincitori come uomini degni di attenzione. Gli altri si possono schernire e, a volte, anche offendere. Non capisce i loro valori, i loro ideali, le loro battaglie.
Ma gli italiani piace così: è già successo una volta e succederà ancora, purtroppo.
Pessimista o visionario? Ai POSTERI.

09.06.2015 Diceva il grande TOTO’: Siamo uomini o caporali?
Quando, nel 2012, lasciai il Partito Democratico che, insieme a tanti altri, avevo contribuito a fondare, il PD raccoglieva poco più del 25% dei consensi elettorali.
Poi, venne un uomo, ed alle ultime elezioni Europee, il PD raccolse oltre il 40%. Allora l’uomo disse: avete visto, mai più con me al 25%!
Ieri, alle elezioni Regionali parziali (7 regioni soltanto) il PD, al netto, come è giusto fare, delle varie liste civiche di complemento – i cosiddetti ASCARI troppo spesso impresentabili – ha ottenuto poco più del 25%.
Ora un UOMO cosa farebbe? Valuterebbe l’accaduto e ne trarrebbe le conseguenze. Un UOMO ma questo è un paese di CAPORALI!

Good night and good luck.!
E.T.