adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2016

                     28/2/2016 - INQUINAMENTO DA TRAFFICO

<<<

LA SOLUZIONE E’ IL TRENO. Intervista alla consigliera regionale Fiammetta Capirossi


La recente conferenza internazionale sul clima ha riproposto i problemi dell’inquinamento, tra i quali quello da traffico ha una parte rilevante. Ma più che i divieti occorre offrire alternative e fra queste il treno è tra le più valide, specie in aree come la nostra dove il flusso dei pendolari è più che notevole.
Il convegno “Con il treno si può…” organizzato tempo fa a Pontassieve dall’Associazione “Vivere in Valdisieve, AMT (Associazione per gli studi sulla mobilità in Toscana), “Legambiente”, e dall’Unità di ricerca “Sostenibilità urbano progetti e ricerche” del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze ha sollevato importanti problemi relativi all’area est della città metropolitana.
Vari interventi hanno sottolineato l’importanza e la necessità di una rete ferroviaria adeguata, per motivi di sostenibilità ecologica e anche di convenienza economica.
Sono, infatti, migliaia i pendolari che ogni giorno dalla Valdisieve e dal Mugello si spostano verso Firenze.
Di questa problematica abbiamo parlato con la consigliera regionale Fiammetta Capirossi.
La flessibilità dei lavori fa sì che il treno non serva solo nelle cosiddette ore di punta ma per tutto l’arco della giornata…si parla da decenni di anello metropolitano e di linea cadenzata con treni ogni 30’. Sarebbe importante arrivarci.
Sono d’accordo, quando ci sarà un servizio del genere potremmo dire di far parte a pieno titolo della Città Metropolitana; su questo punto è necessario uno stretto rapporto di confronto e collaborazione tra la città metropolitana e la Regione, in modo da fornire un adeguato servizio di mobilità su ferro fra centro e periferie.
Una seconda criticità è il costo del biglietto: 6,80 per Firenze A/R non è competitivo con l’auto. Da notare che Pontassieve rientra nella fascia di 30 km per un solo chilometro. Ciò vuol dire € 1,80 in più rispetto alla fascia di 20 km. Non sarebbe il caso di rimodulare le fasce ?
La competitività rispetto all’uso dell’automobile si misura sul prezzo degli abbonamenti piuttosto che sui biglietti singoli. Più che una rimodulazione delle fasce chilometriche sarebbe opportuno un maggior numero di fasce ISEE per fornire agevolazioni più puntuali, oppure un sistema di costi calmierati rivolti a categorie particolari, penso in primis agli studenti.
C’è anche per mugellani e abitanti della Valdisieve la questione dei binari 17 e 18 che per la loro distanza da S. Maria Novella costituiscono un’ulteriore penalizzazione per tutti coloro che scelgono il treno invece dell’auto. cosa si può fare?
E’ vero che i binari 17 e 18 non sono il massimo della comodità, ma non credo sia un grosso problema: l’importante è che i treni che arrivano a quei binari siano in orario e adeguatamente capienti per il numero dei passeggeri. Cosa che non sempre, purtroppo, capita. Una volta soddisfatte queste esigenze anche la “lontananza” dei binari 17 e 18 sarà molto più accettabile.
Gabriele Parenti