adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 FEBBRAIO 2017

                     6/3/2017 - L'ITALIA E IL REFERENDUM

<<<

Dopo il referendum istituzionale l’Italia e la sinistra possono ripartire
Di Rino Capezzuoli
risultati del referendum del 4 dicembre 2016 indicano
con chiarezza, se letti attentamente, il programma di
azione di breve e medio termine che l’Italia deve realizzare
nel prossimo futuro, anche a livello territoriale. Renzi non
aveva capito che senza il partito non si va da nessuna parte,
così come molti cittadini non hanno capito che senza la
politica non si governa nessuna comunità.
Tre sono i problemi principali da affrontare:
1) l’occupazione;
2) il credito;
3) i migranti.
1) Per l’occupazione, portare avanti e realizzare il piano per
l’edilizia scolastica e la messa in sicurezza dai fenomeni
del pericolo sismico. Inoltre un grande piano di
manutenzione su tutto il territorio nazionale. Questi
sarebbero tutti interventi piccoli e diffusi su l’intero
territorio nazionale, realizzabili da aziende piccole e medie,
con interventi facilmente finanziabili dal sistema delle
nostre piccole imprese ed a cui potrebbero dare un
contributo concreto tutte le strutture istituzionali
intermedie, Comuni, Provincie e Regioni, ecc.
2) Il credito: per uscire dal pantano e dal medioevo, deve
essere ristabilito il diritto e la legalità in questo settore
fondamentale per l’economia del paese, tagliando le unghie
all’economia finanziaria e tornando alla finanza
dell’economia reale, con meno filiali bancarie e più
trasparenza e controlli. La sinistra non può aspettare che sia
il ministro delle finanze a dire che i dirigenti bancari
devono rispondere con i loro beni personali, quando
producono dei danni con gestioni malavitose. Stesso
discorso deve valere per chi dovrebbe controllare e non lo
fa. La differenza tra tassi attivi e passivi deve essere
strettamente controllata e non dare vita a sacche speculative
che favoriscono sempre i grossi finanzieri e la parte più
benestante dei cittadini. Altro tema a cui la sinistra deve
porre mano è quello della ridistribuzione più equa della
ricchezza, perché non è possibile che otto persone
posseggano una ricchezza quanto la metà della popolazione
mondiale.
3) Migranti: e’ un fenomeno inarrestabile dovuto alle
troppe ampie e profonde differenze ed ingiustizie, tra varie
aree geografiche del pianeta. Il problema và affrontato con
un salto culturale dalle popolazioni più ricche del pianeta,
se non vogliono finire sommerse da questo fenomeno.
Quindi non alzando muri ed egoismi nazionali, ma
estendendo il concetto di solidarietà, mentre le conoscenze
devono essere messe disposizione di tutti gli uomini, così
come le scoperte scientifiche che devono essere motori di
uguaglianza e non di divaricazioni sempre più ampie tra gli
uomini. Tutto questo richiede un modo diverso e più
democratico di organizzazione del nostro sistema
istituzionale e politico; cioè partiti ed organizzazioni
istituzionali non più a guida di singoli, ma a guida e
gestione collettive, che rispondono del loro fare ai propri
elettori e rappresentati.