adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.3 GIUGNO 2017

                     7/4/2017 - I PONTI DI VALLINA

<<<

VIADOTTI STRADALI PESANTI O METROPOLITANE LEGGERE?
Politici e Amministratori per anni hanno straparlato della CURA del FERRO, ovvero dello spostamento delle risorse pubbliche su nuovi
investimenti miranti a favorire il Trasporto Pubblico Locale (TPL) via Ferrovia, aiutando così a ridurre in modo considerevole uno dei
problemi attuali del Pianeta e anche della nostra area: l’aumento di emissioni di sostanze inquinanti nell’atmosfera per l’uso sconsiderato di
auto private a causa della persistente carenza del Servizio Pubblico. E mentre si gettano risorse ingenti in progetti folli e inutili come l’Alta
Velocità (TAV) in Val di Susa e a Firenze (complessivamente già 1,6 miliardi di Euro spesi SENZA aver scavato un metro dei Tunnel previsti,
ecco cosa viene proposto qui a casa nostra: un bel viadotto stradale di 1,5 Km al disopra di un’area incontaminata del fiume Arno: I due Ponti
di Vallina, con una spesa a PREVENTIVO di ben € 55 milioni.
Il problema da affrontare per l’attuale diuturno caos di traffico privato nella zona è reale, ma le due Associazioni ambientaliste della
Valdisieve hanno deciso di opporsi a questo tipo di progetto per le evidenti contraddizioni con l’assunto sbandierato per anni: rendere
efficiente e accessibile economicamente l’uso del treno per il pendolarismo.
In occasione del Consiglio Comunale a Pontassieve del 23 maggio u.s. le due Associazioni del nostro territorio hanno inviato ai Consiglieri la
nota sottostante, ribadendo quali dovrebbero essere le priorità da favorire e chiedendo loro di impegnarsi finalmente per la CURA del FERRO.
(fr)
Lettera ai Consiglieri Comunali di Pontassieve - 22 maggio 2017
Oggetto: Consiglio Comunale 23 maggio 2017 - OdG su Doppio Ponte di Vallina
Le nostre Associazioni sono da anni presenti sul territorio a difesa del suo
ambiente. Dopo la lotta vittoriosa contro l’inceneritore a Rufina, stanno lavorando a
ipotesi per modificare l’attuale gestione dei rifiuti.
Un altro terreno di intervento positivo verso la diminuzione dell’inquinamento e la
qualità della vita è la battaglia per un servizio di Trasporto Pubblico Locale (TPL)
che veda privilegiato un servizio ferroviario adeguato e conveniente per eliminare il
traffico di auto private (da fonti ufficiali sono 17.000) che ogni giorno si riversano
sulla città di Firenze e dintorni. A riguardo, il 14 Novembre 2015, abbiamo
organizzato a Pontassieve un convegno dal titolo CON IL TRENO SI PUÒ, di cui
troverete ampi riferimenti all’interno delle Osservazioni allegate e presentate dalle
nostre due Associazioni ai fini della VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) .
La scelta dell’auto privata è quasi obbligata dalla carenza del servizio via ferro,
anche a causa dei costi: da Pontassieve a Firenze una famiglia di tre persone
spenderebbe, andata-ritorno, 21.00 €. La frazione delle Sieci a causa del traffico automobilistico sulla SS67 è una delle aree più colpite in
termini di bassa qualità della vita; così come lo è la frazione di Compiobbi (Fiesole). Per ovviare a tale problema è nata l’idea di spostare parte
del traffico dalla SS67 alla SP34: la sua realizzazione è stata correttamente vincolata al by-pass dell’abitato di Vallina. Un concorso di idee ha
privilegiato la soluzione del progetto di un Doppio Ponte che scavalca l’ansa e oasi incontaminata di Quintole con un nastro di acciaio lungo
1,5 Km. e alto sino a 17 metri, con tre grandi svincoli, e con un Costo a Preventivo di € 55 milioni.
Riteniamo che il progetto in essere abbia non solo un impatto devastante sull’ambiente fluviale circostante ma che trasformi, per la sua tipicità,
la SP 34 in una “superstrada veloce” e quindi in un invito ad altri cittadini a percorrerla, incrementando così il traffico privato e l’automatico
aumento dell’incidentalità.
L’argomento che ci ha poi convinti a preparare e inviare in Regione le Osservazioni al progetto nell’ambito della Procedura di VIA (Valutazione
d’Impatto Ambientale), è la decisione di finanziare un’opera, costosissima per l’alta tecnologia scelta, che trasforma i due ponti in un similviadotto
autostradale.
Per risolvere un problema reale (Sieci – Compiobbi – Vallina) si spendono ingenti risorse pubbliche che, purtroppo, sono immancabilmente
destinate ad aumentare prima del termine dei lavori come tutte le Piccole/Grandi Opere Pubbliche italiane. Sono sicuramente possibili altre
soluzioni meno impattanti, sempre in area Vallina, con un impegno finanziario molto minore rispetto all’attuale progetto.
Il nostro è un appello alle Amministrazioni Comunali interessate e alla Città Metropolitana perché in breve tempo si chieda alle Ferrovie
dello Stato FS, responsabili ora anche di ANAS, di elaborare alternative più semplici, PARTECIPATE, che permettano la realizzazione in
tempi certi del by-pass di Vallina e consenta di dirottare parte delle risorse pubbliche risparmiate nella realizzazione di un METROTRENO ad
Anello tra Firenze – Mugello - Valdisieve – Firenze. Non abbiamo la competenza per suggerire le soluzioni tecniche ma in altri Paesi stanno
circolando treni che non hanno bisogno dell’elettrificazione delle linee esistenti.
Grazie della Vostra attenzione, e augurandoVi buon lavoro, salutiamo cordialmente.
Associazione Valdisieve – Fernando Romussi Presidente
Associazione “Vivere in Valdisieve” – Roberta Vigna Presidente
PS. Le Osservazioni congiunte delle nostre Associazioni, presentate ai fini della VIA sono scaricabili in:
https://drive.google.com/file/d/0B5uPVnFGS9xwMExMcUNwSThjbFE/view?usp=sharing