adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 AGOSTO 2017

                     28/9/2017 - IL TERREMOTO

<<<

Il terremoto è innocente, gli italiani colpevoli


Che il territorio italiano sia sismico, sono molti anni che la natura ce lo ricorda periodicamente. Da alcuni decenni i nostri ricercatori e qualche volta anche i nostri media e i mezzi di informazione ce lo ricordano, solo i nostri politici di ogni colore tacciono, un silenzio assordante che avvolge di fatalismo gli italiani che sono i maggiori colpevoli, visto che ormai da oltre cent’anni i nostri amministratori li eleggiamo noi, più o meno democraticamente. Diciamo pure che parte dei nostri politici plaudono, subito dopo le condoglianze, all’abusivismo, che, con i morti di ogni volta, non può più essere di “necessità”, oggi nel 21 secolo, con tutta la tecnologia a disposizione per costruire antisismico ed in sicurezza. Gli italiani però continuano a costruire abusivamente, sulle spiagge, nei letti dei fiumi, nelle zone franose e tutti tollerano in silenzio aspettando la prossima tragedia ed i prossimi morti e le solite ipocrisie.
Non è un problema di risorse, perché se pensiamo a quanto abbiamo speso dopo ogni tragedia, per ogni emergenza, oggi avremmo messo in sicurezza gran parte dell’Italia; con un po’ di lungimiranza in 30 anni, spendendo solo 20 miliardi annui, cioè meno di una finanziaria, ogni anno saremmo a posto creando lavoro e sviluppo. Ancora purtroppo gli Italiani sembrano preferire: illegalità, ruberie, materiali scadenti e burocrazia.
Terminiamo dicendo che non ci solleva neppure la reazione del paese di fronte alle recenti agevolazioni in merito, che prevedono cospicui contributi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e privati, e neppure ci rassicura il comportamento delle autonomie locali di ogni colore, che anziché facilitare ed accelerare questo processo, sembrano frenarlo, ma anche qui non possiamo che ribadire la colpa degli Italiani che anziché partecipare alla politica ed al governo degli enti locali, meno del 50% va a votare. Inutilmente delegano ad un personale sempre più mediocre la gestione della cosa pubblica, anche se i privati non farebbero certo meglio, visto come sono indaffarati a preservare i propri interessi. Rino Capezzuoli