adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 OTTOBRE 2017

                     31/10/2017 - DELL'ACQUA

<<<

Sul numero del 4 agosto scorso del “Laburista notizie” è riportato un ottimo articolo che riguarda gli aumenti che
troviamo sulla bolletta dell’ acqua. Forse non tutti sanno (nei condomini gestiti da un amministratore raramente gli
utenti vedono le bollette) come vengono calcolate, in bolletta, le varie voci che portano al totale da pagare.
Di seguito è riportata una tabella che tutti gli utenti, che abitano in un condominio, dovrebbero utilizzare per la
ripartizione delle spesa per l’acqua.
Utente Consumo Quota
fissa
Quota
fognatura
Quota
depurazione
Tasse Totale
A €c x mcA qfc + qff
+qfd
€f x mcA €d x mcA IVA+vari
e
T. A
B €c x mcB qfc + qff
+qfd
€f x mcA €d x mcA IVA+vari
e
T. B
C €c x mcC qfc + qff
+qfd
€f x mcA €d x mcA IVA+vari
e
T.C
D €c x mcD qfc + qff
+qfd
€f x mcA €d x mcA IVA+vari
e
T.D
Cerchiamo di spiegarci
Consumo
Il calcolo della spesa per il consumo si ottiene moltiplicando €c (costo al mc) per i mc consumati da ciascun utente.
Quota fissa
La quota fissa di ciascun utente si ottiene dalla somma di tre quote fisse: acquedotto, fognatura, depurazione che
sono valori fissi per ogni utente.
Quota fognatura
La quota fognatura si ottiene moltiplicando €f (si ottiene dividendo il totale fognatura per i metri cubi totali) per i mc
consumati da ogni utente. Questo perché in fogna vanno i mc utilizzati da ogni utente: art.1123 comma II del Codice
Civile da cui divengono gli articoli 30 punto 3 e art. 31 del regolamento Publiacqua.
Quota Depurazione
La procedura è uguale a quella per la quota fognatura, vale il discorso degli articoli del regolamento Publiacqua
Considerazioni:
Da quanto sopra si capisce che paghiamo due volte lo stesso servizio; infatti oltre al consumo, fognatura e
depurazione paghiamo pure una quota fissa su queste voci: è un vero balzello medievale. Credo che gli utenti
dovrebbero arrabbiarsi, ma soprattutto i sindaci, i cui paesi sono allacciati a Publiacqua, dovrebbero far cessare una
simile vergogna.
Per caso Publiacqua, con questo sistema, ha chiuso il bilancio 2016 con un utile di 29,8 milioni di euro che, come
riporta l’articolo citato, sarà in parte ridiviso tra i 50 comuni che controllano il 60% della Spa mentre il 40% va ad un
gruppo privato guidato da ACEA.
Non è ben precisato a cosa si riferisca la quota fognatura e relativa quota fissa; si può ipotizzare che paghiamo per la
tubazione che va al depuratore. Publiacqua, per equità, giustizia, serietà, deve modulare questo balzello: chi è più
vicino al depuratore deve pagare di meno dei più lontani visto che usa meno tubo! Dato che tutti paghiamo, questa
tubazione è praticamente d’oro; si racconta di cittadini che armati di pale e picconi siano pronti a scavare per
prendersi pezzi di tubazione …. Per favore non ridete, siamo noi a fare d’oro la tubazione.
Se l’acqua fosse veramente pubblica, come deciso dai cittadini con il referendum del 2011, certamente non ci
sarebbe bisogno di realizzare tanto utile di bilancio e l’acqua costerebbe di meno a tutti.
Per finire, quando i condomini vuotano le fosse biologiche, non fatevi fregare dividendo la spesa secondo le tabelle
millesimali; non sono i metri quadri che si lavano o utilizzano il bagno, l’articolo 1123 comma secondo del codice
civile e gli art.30 punto 3 e art. 31 del regolamento Publiacqua parlano chiaro: ciò che va in fogna è proporzionale
all’acqua che entra in ogni appartamento, non ci sono tabelle millesimali d’applicare.
Vincenzo Benvenuti