adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - OTTOBRE 2003

                     16/11/2003 - FINANZIARIA E PENSIONI

<<<

La Finanziaria, le Pensioni, un Paese che va alla rovescia

Con questo titolo si vogliono fare delle riflessioni in modo sintetico, sulla politica, la finanziaria, ed alcune leggi approvate dal Governo, che stanno avendo riflessi negativi sui cittadini e il Paese.
Finanziaria 2004 - Solo tagli e misure una tantum volte a fare cassa. La manovra di sedici miliardi di Euro è composta per due terzi da misure una tantum. Sono previsti, il prolungamento del «condono fiscale», «il condono edilizio», la cessioni di immobili ecc.
Questo è il Paese delle sanatorie, dei condoni immorali, questi non soltanto favoriscono alcune realtà, alcuni ceti, ma determinano ancora una volta un decadimento del rapporto di fiducia che deve esistere tra cittadini e Stato. Su questo c’è una indignazione profonda nei cittadini onesti e rispettosi delle leggi.
La riforma delle pensioni, meglio la contro riforma delle pensioni - Questa ai sindacati non piace, perché di riforme c’è ne sono state già due, una nel 1992 con Amato e quella del 1995 di Dini. I risultati ci sono stati, la spesa previdenziale italiana in rapporto al PIL, non è anomala, ma è sostanzialmente in linea con il valore medio europeo, ed è inferiore a quella di Francia e Germania. La spesa pensionistica, si è stabilizzata al 13,5% del PIL. La quota scende all’11,3% se si esclude la quota assistenziale.
Non piace inoltre al sindacato, perché è stata imposta dall’alto, senza la dovuta concertazione su temi di rilevanza sociale, ma anche soprattutto il fatto che sia presentata come collegato alla Finanziaria, anche perché si vanno a prevedere scenari dal 2008 e quindi non si comprende cosa centri con la manovra di bilancio 2004, creando turbamenti e gravi discriminazioni tra lavoratori.
Se questo, si incornicia con le precedenti leggi approvate da questo Governo quali: l'abolizione della tassa sulle successioni, le rogatorie internazionali, il falso in bilancio, lo scudo fiscale, la legge Cirami e i precedenti condoni, di tutti i tipi, si evince che vi è un chiaro nesso nella politica di questo Governo e gli interessi personali. Tutto questo a che porta? Non certo al rispetto della legge, o a pagare le tasse e i contributi. Anzi si ingenera la sfiducia dei cittadini nello Stato e si stanno creando le premesse di un rovesciamento della morale.
Per questo bisogna contrastare con fermezza questo disegno, per il bene del Paese. Pertanto, il centro-sinistra si dovrà dotare di un progetto politico alternativo, sostenuto da una rinnovata classe politica, per costruire un Paese moderno, onesto, giusto e libero