adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2004

                     29/2/2004 - DOTTORGIANNONI

<<<

Caro Nanni
mi sto ristabilendo, ancora non son morto. Ancora ho da far girare le scatole a qualcuno, è il mio destino.
Mi accorgo che sono stato sempre controcorrente e tu sai che ne sono orgoglioso. D’altra parte ho sempre cercato di essere preparato e capace per le mansioni cui sono stato preposto. Non ho mai potuto soffrire chi ha fatto carriera non per preparazione personale ma per altre ragioni per esempio per meriti partitici, al di fuori di regole morali, ce ne sono tanti e chi dice di essere in un modo ma è in un altro i soliti sepolcri imbiancati.
Ce ne accorgiamo nel riguardare il baratro in cui siamo finiti, (Bada bene che parlo del come la sinistra ha spianato la strada al berlusca). Quel che sa fare la destra lo sapevamo per ataviche esperienze, le cannonate del monarchico bava Beccaris su quelli che chiedevano solo un po’ di pane, il ventennio fascista con le sue guerre, con la discriminazione scolastica, con l’abolizione della libertà, con la mordacchia a chi protestava (come si cerca di fare ancora).
Tanti avvenimenti sono accaduti dall’ultima lettera. Sono stato molto dispiaciuto per la morte di Bobbio. Abbiamo perso con lui una voce critica ed illuminante. Però mi è venuto subito da pensare a tante persone semplici che senza essere onorate da applausi hanno fatto nella vita ciò che Bobbio diceva,
C’è stata l’assemblea dei Girotondi, la forza spontanea, seppur demonizzata anche da certuni che si dicono di sinistra, che è stata determinante nel cambiamento di tono e di contenuti nella battaglia contro lo sfascio del nostro paese e dei valori che danno fondamento al suo esistere. Ci fu in quella assemblea chi ebbe la “sfrontatezza” di accusare certuni che con la politica hanno tratto vantaggi personali (i quali subito hanno minacciato querele). Son cose che non si devono dire. Perbacco! non si deve dire di astenersi dal voto perché, purtroppo son tutti uguali, vanno lì per il seggiolone e per i quattrini che prendono. Ma i politici si indignano a sentire che si dovrebbero contentare di una rimunerazione pari a cinque-sei volte la paga di un operaio. Se un operaio campa con quello che prende i deputati potrebbero campare meglio con una paga sei volte maggiore.
O no? (senza parlare delle pensioni che si sono ritagliate).
Mi provai ad affrontare questi problemi con la Rosi Bindi a Pontassieve, bonariamente. Stetti lustro! Alla fine eravamo tutti preoccupati per la povera Rosi e disposti a farle lì per lì una colletta perché era in difficoltà nel pagare i contributi per una doppia pensione.
Evidentemente non si contentava della pensione di deputato.
Ho scritto a tanti politici, avevo scritto anche alla Rosi Bindi citandole il Vangelo che dovrebbe conoscere, avevo scritto anche a D’Alema e a tanti altri. Nessuno ha risposto. Logico! Ora, di cosa fanno quelli di destra su questo argomento non mi interessa, ma di quelli per cui sono chiamato ed impegnato a votare, sì., o sono davvero tutti uguali? Ci dicono che dobbiamo cambiare stile di vita, ci diranno che dobbiamo far sacrifici per il bene comune. E allora? Chi deve cominciare?
Poi è scoppiato il caso Parmalat. Che certi padroni, anche se vanno in Chiesa, (perché ci vanno?), siano dei ladri lo sapevamo ma dital fatta!? Poverino il capoccia, subito ci sono state persone caritatevoli che hanno certificato che in galera quel tale sta male. O non ha detto il ministro Castelli che le patrie galere son diventate alberghi a cinque stelle? Tanzi & Company che alloggi vogliono? Tra l’altro, avranno delle mogli belline ma che cervelli! Anche la Tonna! O non lo sapevano che son guardate a vista dalla Guardia di Finanza? Poverine son sulle spine per via delle spese per gli avvocati e per altri motivi ed allora hanno pensato bene di andare in banca a prelevare qualche spicciolo (più di tre milioni di euro, più di sei miliardi di lire e la banca glieli ha dati ( bravi i banchieri!)
Una leggina. Non in galera, ma la confisca di tutti i beni per i responsabili ed i loro parenti prossimi di chi sia responsabile di bancarotta. E per gli eventuali prestanome. So che è un sogno. Infine vorrei sapere l’importo mensile degli emolumenti di tanti bravi manager.
Addio caro Nanni, se no non la fò finita, dei risparmiatori investitori alla prossima.
Un arrivederci dal tuo dottorgiannoni