adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.2 - APRILE 2004

                     26/4/2004 - Pontassieve Sud

<<<

di Alviero Fibbi Approvato il Piano per lo sviluppo e la
rivitalizzazione (PIR) di Pontassieve Sud



Non è possibile parlare del PIR e quindi degli interventi su Pontassieve Sud senza fare una seppur breve considerazione sugli interventi complessivi del Capoluogo. Pontassieve è infatti una realtà unitaria seppure con caratteristiche diversificate che comportano attenzioni diverse.
Ragionando su Pontassieve Capoluogo e sui progetti di questi ultimi anni, vediamo che le opere che hanno caratterizzato questo periodo riguardano in modo evidente tutta la sistemazione urbanistica della zona Cairoli-Centro Commerciale-largo Garibaldi-Vittorio Emanuele-Tanzini. Opere di grande valore e di impegno economico ai limiti delle possibilità dell’Amministrazione (e quindi dei cittadini chiamati a contribuire). Occorre ora concretizzare quei progetti che sono legati alla sistemazione urbanistica e che debbono promuovere un ritorno economico di questi investimenti. Principalmente si tratta di realizzare il progetto Castel Santangelo in tutti i suoi aspetti, a partire dalle opportunità legate al commercio, ma anche alla maggiore vivibilità per i cittadini di un’area più fruibile, meno inquinata dal traffico dove è possibile stare, passeggiare, fare acquisti, ritrovarsi.
L’altro grande progetto – e siamo ancora a livello di progetto – è quello dell’area delle ferrovie e che va dalla Stazione FS comprendendo tutta l’area fra via Aretina e la Ferrovia, fino alla fattoria dei Veroni.
Su questo progetto e dalla qualità dello stesso si decideranno molte cose del futuro di Pontassieve. Per primo i tempi e le opportunità di trasporto di tipo metropolitano, poi la collocazione dei servizi nell’area del Borgo Verde (ASL, Tribunale, ecc) e, fondamentale, l’ampliamento dell’area produttiva-artigianale fra il Ruffino ed i Veroni, con l’inserimento anche di un tessuto abitativo che non debba alterare però la necessità di potenziare l’area produttiva necessaria a Pontassieve per contenere in limiti accettabili il fenomeno del pendolarismo verso Firenze.
Questa premessa di ordine generale rende evidente che, almeno su Pontassieve, poco spazio ha trovato lo sviluppo di progetti mirati alle attività sociali dei giovani e degli anziani, due categorie che più di altri hanno bisogno di trovare opportunità ed assistenza sul territorio.
La recentissima approvazione del Piano Unitario di Intervento per la riqualificazione e riorganizzazione dell’area del Parco Comunale adiacente a Piazza della Libertà apre finalmente un discorso serio su queste esigenze. Anche se per ora molte cose sono da mettere a punto l’intendimento di realizzare questo Centro Ricreativo e Culturale, con locali adeguati, teatro-Cinema- Nuova Palestra è da considerarsi molto positivo. Anche questo nostro giornale aveva, nel n° 5 -
ottobre 2002 espresso alcune posizioni che troviamo
adesso recepite.
Partendo da questa volontà espressa dal Consiglio Comunale, sono dell’avviso che occorre però legare questo progetto all’area di Pontassieve Sud. Una zona questa che a fronte di buone opportunità legate alla disponibilità di spazi, di parcheggi e di una viabilità migliore rispetto al centro storico non riesce a trovare motivi di attrattiva anche e specialmente per quanto riguarda le attività commerciali. Ora, se questa legislatura è stata caratterizzata dai progetti che dicevo all’inizio e che stanno principalmente sul Nord, è altrettanto vero che sono maturate alcune opportunità interessanti. Principale è quella relativa all’approvazione del PIR (Piano integrato di rivitalizzazione) , approvato in Consiglio Comunale nella seduta del 19/02/2004che a fronte di progetti mirati alla promozione commerciale del territorio possono consentire l’accesso ad interventi finanziari previsti dalla Regione.
Resta tuttavia prioritario attuare anche tutti quegli interventi che poi nel loro insieme favoriscono l’attrazione del territorio. Lo spostamento del mercato del sabato su piazza Washington è certamente uno di questi, in quanto colloca una motivazione di interesse al centro del tessuto commerciale del quartiere. Lo spostamento è ormai certo ed avverrà in contemporanea con il ritorno del mercato del mercoledì nel centro storico.
Un altro punto importante è quello relativo all’uscita diretta dei veicoli in variante provenienti direzione Firenze; punto questo che è stato oggetto di interrogazioni e di odg in Consiglio Comunale è ora finalmente inserito negli interventi previsti dal PIR.
Resta tutta aperta la questione di un ulteriore collegamento, quantomeno pedonale, fra Sud e Nord, all’altezza piazza Gramsci-via Verdi che consenta l’accesso al parcheggio previsto nell’area di Borgo Verde e l’accesso poi in piazza Gramsci. Non è infatti concepibile che dal sottopasso pedonale della Stazione FS non vi siano altri attraversamenti fino a quello successivo previsto dopo lo stadio lato viale Hanoi. Ciò penalizza l’integrazione fra Nord e Sud ed aumenta il già difficile ed intenso traffico auto interno al centro di Pontassieve.
Un altro punto riguarda il rapporto con i fiumi Arno e Sieve, il completamento del Parco Fluviale e la fruibilità del parco legata alla manutenzione ed alla sicurezza del parco stesso. Ci siamo forse un po’ dimenticati del proseguimento del parco con il percorso lungo Sieve. I progetti di risistemazione lungo la Sieve fino a via Palagi costituiscono infatti un percorso pedonale di grande interesse ma anche un asse suggestivo e utile fra il Sud, il Nord, via Palagi, consentendo nello stesso tempo una ulteriore valorizzazione anche delle attività commerciali del Borgo e dei Villini.