adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - AGOSTO 2004

                     30/9/2004 - ISTITUTO BALDUCCI

<<<

di Alviero Fibbi

L’Istituto Balducci di Pontassieve
Situazione attuale e prospettive


Abbiamo seguito con attenzione la nascita e lo sviluppo del polo scolastico dell’Istituto Balducci, ritenendo che rappresentasse, come in effetti lo è, una grande ricchezza per il territorio.
Negli anni l’Istituto si è sempre più affermato in termini numerici di iscrizioni, ma anche in termini qualitativi.
La collocazione geografica ha favorito senz’altro l’afflusso di studenti che negli anni sono andati sempre ad aumentare, ma pensare che la crescita sia dovuta solo alla collocazione geografica vorrebbe dire sminuire le capacità organizzative, culturali e l’impegno di tutti coloro che operano nella struttura ed intorno alla Scuola. Amministrazioni, forze politiche, Associazioni culturali e sociali come la nostra hanno tutte svolto un costante ruolo di sostegno affinché l’Istituto rappresentasse sempre di più il riferimento culturale del territorio e consentisse ai nostri giovani di accedere alle realtà produttive ed alle facoltà universitarie, a seconda delle proprie scelte, con un adeguato grado di preparazione.
Lo sviluppo consolidato in questi anni da parte dell’Istituto dimostra che gli obiettivi sono sostanzialmente raggiunti. Nella tabella che segue, a dieci anni dalla nascita dell’Istituto, riportiamo in modo sintetico lo sviluppo del plesso sia per quanto riguarda il numero di studenti che il numero delle Classi dell’Istituto Commerciale, del Liceo Scientifico e dell’Istituto Tecnico industriale:
ANNO SCOLASTICO LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE TOTALE
STUDENTI CLASSI STUDENTI CLASSI STUDENTI CLASSI STUDENTI CLASSI
1994/95 234 11 209 11 443 22
1995/96 256 12 209 11 465 23
1996/97 265 13 231 12 496 25
1997/98 280 13 237 12 517 25
1998/99 297 13 256 13 553 26
1999/2000 322 14 256 13 51 2 629 29
2000/01 372 16 235 12 106 5 713 33
2001/02 380 16 224 11 157 8 761 35
2002/03 394 17 189 10 201 10 784 37
2003/04 407 18 187 10 247 12 841 40
2004/05 405 18 179 10 251 11 836 39

Si può rilevare dalla tabella un incremento sostanzialmente costante del numero degli studenti, a conferma quindi della validità del progetto.
Alla cresciuta degli studenti non sempre ha seguito un adeguamento della struttura in termini di aule. Vari ritardi hanno costretto alcune classi ad “emigrare” su locali provvisori alle Sieci con comprensibili difficoltà per gli studenti, gli insegnanti e con ripercussioni negative sull’immagine dell’Istituto. Non è da escludere che la non crescita numerica di questo ultimo anno 2004/05 possa avere fra le cause anche questo aspetto delle aule decentrate.
L’ampliamento previsto dal Piano Provinciale 2002/2004 è in considerevole ritardo ed a questo punto appare quasi impossibile prevedere la disponibilità delle nuove aule per il prossimo anno scolastico 2005-2006. Appare infatti probabile l’inizio dei lavori di ampliamento per il gennaio 2005 ed al riguardo invitiamo tutte le Amministrazioni interessate, Scuola, Comune e Provincia a svolgere con grande sollecitudine ed attenzione le pratiche necessarie a dare l’avvio ai lavori al più presto.
Per concludere vogliamo nuovamente sottolineare l’importanza che riveste questo Istituto per il nostro territorio e proporre una riflessione sul rapporto sulla scuola e il territorio, l’imprenditoria locale, le Amministrazioni pubbliche, la formazione professionale, un nuovo sviluppo quindi della scuola anche in considerazione delle possibilità offerte dal nuovo Piano Regolatore che destina a strutture pubbliche quell’area che dalla scuola arriva sino ai Veroni.
Alviero Fibbi