adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - OTTOBRE 2004

                     6/11/2004 - IN B PERCHE' SIAMO DI SINISTRA"!

<<<

"CI MANDANO IN B PERCHE' SIAMO DI SINISTRA"!
Clamoroso sfogo di Cristiano Lucarelli

Livorno la rossa, che riabbraccia la serie A dopo mezzo secolo e si presenta alla prima giornata di campionato a San Siro seguita da 10.000 tifosi in bandana con su scritto “Silvio stiamo arrivando”.
Livorno che ottiene subito un calcio di rigore, dubbio per Galliani, netto secondo il mio parere, con susseguente espulsione del portiere milanista Dida, affrettata secondo fonti milaniste, sacrosanta invece per chi scrive.
Il tutto ti fa pensare che forse qualcosa stia cambiando, stesso trattamento per grandi e piccole squadre; non sarà così, specie per Livorno, quello è rimasto l’unico presunto episodio favorevole, da lì in poi Livorno ha sempre ricevuto ingiustizie, tanto che dopo la gara con la Sampdoria il suo centravanti Cristiano Lucarelli non ci ha visto più ed ha sparato davvero grosso “Ci vogliono mandare in B perché la nostra tifoseria è di sinistra”.
Un uscita sbagliata e fuori luogo, ma facendo un piccolo sondaggio nella città dei quattro mori la pensano in tantissimi così, ma sono convinti che l’uscita di Lucarelli sia stata inopportuna.
Comunque i torti subiti dal Livorno nelle prime cinque partite fanno davvero riflettere, almeno uno a gara clamoroso, tutti decisivi alla fine del risultato.
Anche il Sindaco Ds Alessandro Cosimi non vuole sentir parlare di complotto politico, piuttosto pensa che esista la cosiddetta sudditanza psicologica verso le grandi , siamo d’accordo ma il Livorno ha subito torti contro Chievo, Reggina, Atalanta e Sampdoria che proprio squadroni non sono!
Cristiano Lucarelli oltre ad essere un buon giocatore è anche un ragazzo intelligente e il giorno dopo la sua sparata aveva già capito la gravità delle sue dichiarazioni a caldo “Ho sbagliato a parlare subito dopo la partita e dopo aver avuto un piccolo malore da stress, sono troppo attaccato al Livorno e ho finito per lasciarmi travolgere dalla delusione e dal dispiacere per quanto accaduto sul terreno di gioco, in quei momenti il bisogno di denunciare gli errori arbitrali nei nostri confronti per la quinta domenica consecutiva, mi ha spinto a voler richiamare con forza l’attenzione pubblica sulla ripetitività di certi episodi sfavorevoli. Il riferimento alla politica è scaturito proprio dal senso di impotenza e dalla incapacità di trovare una spiegazione logica ai torti subiti. Non sono in grado di parlare di politica né mi interessa. Il mio pensiero adesso è per gli appassionati che vanno allo stadio, per nessuna ragione al mondo vorrei che il mio sfogo da tifoso venisse strumentalizzato o potesse costituire un alibi per scatenare episodi di violenza o antisportività”.
Maurizio Cresci