adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.7 - DICEMBRE 2004

                     20/12/2004 - LA CINA, NUOVA REALTA’ MONDIALE

<<<

di Alberto Trifoglio

Sono ormai lontani gli anni della guerra fredda dove Russia e America si spartivano il mondo essendo le uniche superpotenze presenti, oggi nuove aree si stanno rafforzando economicamente e stanno crescendo nuove alleanze tra stati come nel caso della nostra Europa che sicuramente hanno cambiato la geopolitica mondiale; la Cina è una nuova realtà che cresce vertiginosamente, credo però che i grossi problemi gli debbano ancora arrivare, problemi quali il dover attrezzare il suo vasto territorio con infrastrutture che sicuramente avranno il loro peso economico al suo interno (pensiamo alla gigantesca diga che ha sconvolto una intera area), avranno (anzi hanno) già grossi problemi di inquinamento che speriamo non si aggravino ulteriormente, in particolare l’aria; i fiumi sono già pieni di sostanze nocive, e cosa dire delle fabbriche dove lavorano persone sotto pagate che sono luoghi di lavoro sicuramente insalubri e insicuri, le notizie di intere fabbriche divorate dal fuoco sono frequenti, (si dice che stanno nascendo i primi sindacati a protezione dei diritti dei lavoratori).
Credo inoltre che la vastità della Cina non sia controllabile nel momento in cui mezzi di comunicazione (quali la televisione) penetrino nelle zone periferiche facendo crescere opinioni tra la gente che sicuramente sfocerà in partiti politici che vorranno dire la loro rispetto al sistema centrale che comunque sta dimostrando una apertura verso l’occidente, compresa la nostra Italia dove i turisti arrivano a frotte e Firenze è una loro meta.
Le notizie che arrivano dal suo interno non sono solo di natura economica, ma ad esempio in quest’anno si dice che già 4000 sono i morti nelle miniere, come i condannanti a morte l’anno, scorso hanno raggiunto la riguardevole cifra di circa 4000 persone, malattie come l’AIDS si sta diffondendo (sappiamo che non è solo un male cinese), certo le nuove architetture dei prossimi giochi olimpici danno una Cina rivolta al futuro, Pechino ha cambiato faccia, i vecchi quartieri sono stati smantellati per far posto ad avveniristici grattacieli che come altre capitali del sud est asiatico fanno veramente impressione indicando in quelle zone un futuro avveniristico per lo meno nelle architetture ( il grattacielo più alto del mondo e a Taiwan con i suoi 508 metri 4 volte il nostro pirellone di Milano).
Il grosso potenziale della Cina attuale è sicuramente la manodopera, lo sterminato potenziale umano che ha anche una certa laboriosità e destrezza come sua natura, la Cina è una civiltà antichissima con un artigianato veramente di alto livello che anch’esso si sta industrializzando ma che in passato ha creato veramente opere molto belle in diversi materiali come ad esempio quelli in porcellana o nell’arte dei tappeti.
Credo che sia una realtà quella cinese senz’altro da affrontare con dialogo e scambio di cultura e di prodotti, essi dovranno sicuramente attrezzarsi per diventare un paese moderno e noi, italiani prima, europei poi, occidentali in ultimo dobbiamo fare di tutto affinché non ci sia il solito scontro storico di civiltà dovuto a pensieri diversi ma sia l’occasione di creare un futuro insieme cercando di far si che il benessere della gente venga prima di tutto e non quella di governi autoritari ne quella di religioni che sappiamo tutti in passato e anche adesso ha scatenato guerre e odi per un dio che dovrebbe essere di tutti e non una esclusiva di qualche religione in particolare.