adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - GENNAIO 2005

                     24/2/2005 - VELENI

<<<

di Gabriele Parenti
Veleni nell’aria, blocchi del traffico, targhe alterne, (venghino, venghino, targa pari vince, targa dispari perde): tutti preoccupati per lo smog ma quanto e’ reale volontà di intervenire e quanto é propaganda con rimedi – tampone che danno solo un sollievo momentaneo?
Due esempi, uno piccolo e uno grande.
Cominciamo dalle piccole cose: mentre si parla di smog, ecco che trovo continuamente auto in sosta con il motore acceso per decine di minuti.
Spesso sono sotto le finestre delle abitazioni e in estate, con le finestre aperte nelle stanze si sparge l’acre gas di scarico di lor signori.
Mi e’ stato risposto che non si può far niente perché non ci sono norme che vietino di sostare con il motore acceso.
O meglio, a Pontassieve c’e’ un’ ordinanza del Sindaco che vieta di sostare con i motori accesi ma vale solo per i bus turistici e solo per il marciapiede antistante un albergo.
Non si poteva “osare” un po’ di piu’?
E ora passiamo all’esempio di più ampia portata. I cittadini sono trattati come bambini discoli che si divertono ad andare a lavorare in auto, masochisti che amano le lunghe code. E contro questi discoli si preparano sempre nuovi disincentivi, nuove punizioni.
Dovremmo, invece, offrire opportunità nuove. Non e’ un caso che quotidianamente i pendolari denuncino disfunzioni, disagi, ritardi delle ferrovie locali. Treni sovraffollati, dove si viaggia in piedi, treni che non consentono di arrivare in orario in ufficio, treni con riscaldamento che non funziona, eppure .da anni anzi da decenni si parla di una sorta di metropolitana di superficie, come quelle che esistono nella banlieue parigina e nell’hinterland di Londra.
In particolare, nell’area fiorentina Regione ed Enti locali
dovrebbero spingere decisamente per disincentivare l’auto favorendo l’uso del treno. Ma forse e’ più facile fare un po’ di blocchi e tirare avanti sperando nella pioggia.
Torniamo al “piccolo” problema dei motori accesi in sosta.
Basta un’ordinanza per arginarlo e sarebbe una dichiarazione di buona volontà che ridarebbe fiducia anche per le questioni di più ampia portata. Sarebbe un elemento educativo contro i fanatici dell’inquinamento per i quali perfino girare la chiave d’accensione e’ troppa fatica.
Ho scritto queste stesse cose a tutti i gruppi consiliari. Vedremo.
Gabriele Parenti
Responsabile dipartimento istituzioni Acli toscane