adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - AGOSTO 2005

                     16/9/2005 - INDUSTRIALI ITALIANI

<<<

GLI INDUSTRIALI ITALIANI
SONO BRAVI ?

Certamente è ormai appurato che la grossa industria italiana si è diciamo dissolta un po’ all’estero e quello che di italiano era rimasto o è fallita (Cirio, Parmalat,) o è in serie difficoltà.
Ma dico io: è sempre colpa del mercato, o delle congiunture internazionali, o è colpa anche in parte degli industriali italiani che sono sempre a lamentarsi e che sentendosi forti in quanto portatori di benessere, non si sentono mai colpevoli. Io credo invece che un esame di coscienza se lo debbano fare e soprattutto credo i giovani industriali, i quali forse si sono trovato come si dice il piatto pronto e tra lo scegliere il dover rischiare e amministrare i beni lasciati dai genitori, hanno preferito tenersi fuori dai rischi e aspettare forse situazioni molto favorevoli con contributi e sovvenzioni per sostenere la produzione.
Io mi scuso per questo breve articolo e niente ho contro i giovani industriali che sicuramente sono capaci di guidare grandi industrie, ma vorrei denunciare un diciamo secondo me, scarso impegno a produrre benessere e invece una attenzione a non rischiare e a tirare i remi in barca.
Speriamo che mi sbagli ma di là di alcuni come i Della Valle (che hanno affrontato di petto la concorrenza cinese ad esempio ) e alcuni nomi della moda, non credo che il futuro ci riservi grandi dinastie, o rampolli desiderosi di conquistare fette rilevanti di mercato mondiale con marchi italiani.
Forse ci salverà la media industria e l’artigianato che dovrebbe essere appunto insieme al turismo la nostra spina dorsale del paese Italia e portarci quel benessere, sperando di rimanere sempre nei sette paesi più industrializzati del mondo ed essere protagonisti dell’economia mondiale.
A.T.