adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2005

                     8/11/2005 - Editoriale

<<<

Che l’autunno sarebbe stato molto caldo, vista l’avvicinarsi la fine della legislatura, questo l’avevamo già previsto, ma i fatti vanno oltre. Infatti il “centro-destra” che governa questo Paese da oltre quattro anni, temendo l’avvicinarsi la fine del suo potere - in quanto il centro-sinistra nei sondaggi elettorali, veniva dato e viene dato in vantaggio da 8 a10 punti - cambia la legge elettorale con un colpo di mano, con un ritorno al proporzionale, con regole che potrebbero scippare la vittoria a chi è maggioranza nel Paese.
Questo è il frutto dell’arroganza ed una forzatura, delle regole, per pura esigenza del Cavaliere, pensando così di poter ribaltare il risultato.
I cittadini sono fortemente preoccupati per i tagli ai servizi, perdita di prospettive, casa, lavoro, sanità e assistenza.
Come se non bastasse la finanziaria del redivivo Tremonti incrementa i tagli su aspetti sociali primari, come sanità ed Enti locali. Si colpiscono ancora i corpi più deboli della società.
L’altro elemento è l’impoverimento della società, confermato dai recenti dati Istat, è povero il 13,20% della popolazione, mentre al sud una famiglia su quattro è povera. Per altro i dati Istat segnalano che il rischio povertà è in aumento anche tra gli anziani e in peggioramento tra le famiglie con più di un figlio minore, come pure il lavoro precario, seguito dall’aumento dei prezzi e dei servizi, con il conseguente aumento delle famiglie impossibilitate a sbarcare il lunario.
Tutti questi fattori sopra indicati, se pur incompleti, indicano la possibilità per l’unione di inchiodare alle
sue responsabilità il governo Berlusconi e le forze che
lo sostengono.
Da parte dell’Unione occorre una iniziativa forte per ribadire le ragioni di un cambiamento per battere
questa destra che ha impoverito il Paese.
Le “Elezioni Primarie dell’Unione “del 16 ottobre, in cui oltre quattro milioni di cittadini italiani, che con la loro partecipazione, hanno eletto come Leader della coalizione Romano Prodi con oltre il 74% di voti, è stata una risposta di democrazia, all’arroganza dell’attuale governo che vuole modificare la legge elettorale.
Con questi risultati, - per mandare a casa la destra - il centro-sinistra si dovrà dare un programma, all’altezza del momento, in cui sia coniugato, la giustizia sociale, il lavoro, un reddito adeguato, una pensione dignitosa, una scuola e una sanità pubblica, una politica ambientale, legalità e la Pace.