adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2005

                     22/12/2005 - NOME IGNOBILE DI UNA STRADA

<<<

Lettera inviata ai Sindaci dei comuni di Pelago e di Firenze, Marcello Ulivieri e Leonardo Domenici: avente per oggetto: Il nome ignobile di una strada del comune di Pelago e di Firenze.
Abbiamo già trattato l’argomento sul nostro giornale “Laburista notizie”, fu argomento nella presentazione presso la Biblioteca Comunale di Pontassieve del libro “don Milani e la pace” di Bruno Becchi, da parte di Beppe Giannoni. Ritorniamo sull’argomento.
A San Francesco di Pelago, a Firenze, una via è intitolata a Reginaldo Giuliani, fratonzolo francescano, cappellano militare di camice nere in Abissinia che morì in quella guerra coloniale mentre incitava col Crocefisso i commilitoni a uccidere gli incivili negri, tra l’altro cristiani come dicevano essere anche gli invasori fascisti.
Se in un clima becero e trionfalistico dell’epoca era comprensibile esaltare quel gesto blasfemo ora, qui in Toscana terra di pace, è inammissibile.
Giustamente è stata riportata in Etiopia la stele preda di guerra. Sarà ugualmente giustificato togliere quel nome dalla strada; come atto di rispetto verso la libertà e la dignità di quel popolo che dal fascismo fu ridotto a colonia, sia per dimostrare che la Toscana è terra di pace. Ma anche per onorare don Milani non solo a parole, come si usa fare, ma con i fatti.
In questo senso lo stesso Beppe Giannoni proponeva il cambiamento del nome alla strada, a Giuseppe Matulli, vice sindaco di Firenze in occasione della presentazione di un altro libro di don Milani, nell’Aula Magna dell’Università, a Firenze.
Per questo chiediamo ufficialmente al Sindaco di Pelago ed al Sindaco di Firenze di cambiare il nome a quella via, intitolandola magari a don Milani, o a qualche altro prete, (se si vuole a don Mazzolari, a don Camara, a monsignor Romero) od a qualsiasi voglia sostenitore dei diritti dei poveri e degli oppressi.