adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2005

                     23/12/2005 - MEMORIE DI UNA GENERAZIONE

<<<

Presentato a Pontassieve il libro Memorie di una generazione.
Piero Boni dalle “Brigate Matteotti” alla CGIL (1943 - 1977)

Venerdì 28 ottobre, promosso dal Circolo Laburista Valdisieve e dall’Istituzione Cultura di Pontassieve, alla presenza di numeroso pubblico, si è tenuto presso la Biblioteca Comunale di Pontassieve, un incontro di discussione sul libro, Memorie di una generazione. Piero Boni dalle “ Brigate Matteotti” alla CGIL (1943 - 1977) di Simone Neri Serneri
Nel suo intervento introduttivo, il Presidente del Circolo Laburista Valdisieve, Giovanni Casalini, ha sottolineato che questo volume è stato scelto da questo Circolo, quale contributo, in occasione della ricorrenza del sessantesimo anniversario della Liberazione e i cento anni di fondazione della CGIL, attraverso il personaggio Piero Boni protagonista del suo impegno antifascista e sindacale.
Il dr Roberto Del Buffa, direttore della Biblioteca del Comune di Pontassieve, oltre ad illustrare i programmi della biblioteca per i prossimi mesi, ha sottolineato che il libro è diviso in due parti molto importanti. La parte antologica, è una parte riservata agli studiosi, l’altra quella sicuramente dell’intervista, piena di ricordi che riguardano la vita di Piero Boni nel sindacato e le sue linee sindacali contrattuali, nella Fiom e poi ai vertici della CGIL e la sua azione per l’unità sindacale delle tre confederazioni.
Andrea Gerini, nel suo intervento ha sottolineato che il libro, getta uno sguardo abbastanza lucido sugli anni sessanta - settanta, dove si svolge l’attività sindacale ai livelli massimi della CGIL di Piero Boni. Ma anche l’importanza di legare il periodo storico della resistenza che Piero Boni ha fatto in primi persona, agli anni successivi. Quindi segnare questo tratto di continuità tra l’esperienza della guerra di liberazione e la vita politica sindacale di una generazione che si è formata combattendo contro la dittatura fascista.
Nel suo intervento, Monica Stelloni, si è soffermata sulla figura di Piero Boni, come dirigente sindacale, il suo impegno nei chimici, nella Fiom e poi ai vertici della CGIL, un uomo molto mite, ma molto forte, un etica, una morale, fuori dal comune. Dette un contributo fondamentale al ricambio generazionale e a una nuova politica sindacale dell’Italia unita e repubblicana.
Il prof. Simone Neri Serneri, ha messo in evidenza una generazione che si formò attraverso la Resistenza e poi nel movimento sindacale degli anni 50 - 70, attraverso il personaggio Piero Boni. L’intervista mostra, uno spaccato interessante di questa figura nella storia d’Italia, che ha rivestito un ruolo significativo. Tornata la normalità, personaggio molto esuberante lo portò a buttarsi nel sindacato accanto a Di Vittorio, come ragazzo di bottega, inizio di questa carriera sindacale, che lo portò negli anni 70 ai vertici della CGIL accanto a Lama, come Segretario Generale Aggiunto.