adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2006

                     4/3/2006 - E’ MORTO GIORGIO SPINI

<<<

Maestro, storico, socialista, protestante.

Il 14 gennaio scorso a 89 anni è morto a Firenze lo storico Giorgio Spini. Professore emerito all’Università di Firenze.

Era nato a Firenze il 23 ottobre del 1916, Spini è stato docente in Italia, nelle Università di Messina e di Firenze, e negli Stati Uniti, dove ha insegnato ad Harvard University, University of Wisconsin, University of California - Berkeley. La sua vita e la sua carriera di studioso, però, sono state sempre profondamente legate alla sua terra: a lui si deve una importante ricostruzione della storia del principato mediceo del Cinquecento e della Firenze del dopo l'Unità d'Italia.
Presidente dell'Istituto Socialista di Studi Storici e condirettore della 'Rivista Storica italiana. Nella sua carriera si è occupato della storia del Seicento in Europa e in America settentrionale, con particolare attenzione alle correnti antireligiose di questo secolo e ai rapporti tra Risorgimento italiano e movimenti protestanti degli altri paesi europei e degli Stati Uniti.
Lo storico Giorgio Spini
Tra le opere di carattere più generale, Spini scrisse una collana di manuali scolastici per le Edizioni Cremonese che fu adottata da moltissime scuole e formò un'intera generazione. Sua anche una "Storia dell'età moderna da Carlo V all'Illuminismo", uscita per i tipi dell'Einaudi e più volte riedita. Sempre presso Einaudi ha pubblicato "Le origini del socialismo" - Da Utopia alla bandiera rossa. Suo anche “Dalla preistoria del socialismo alla lotta per la libertà” edito da Franco Angeli

Tra i suoi ultimi lavori, una sorta di autobiografia messa a punto con l'aiuto del figlio Valdo, intorno a un asse biografico culminante nel periodo 8 settembre 1943-29 giugno 1945, 'La strada della liberazione. Dalla riscoperta di Calvino al Fronte della VIII Armata', edita da Claudiana nel 2003. La storia viene costruita montando scritti autobiografici, articoli e documenti inediti e non, testi in parte contemporanei agli eventi, in parte successivi e in parte ancora stesi appositamente per integrare in modo organico il dipanarsi delle vicende vissute dal grande storico evangelico. Il libro è una ricostruzione per tappe che, dagli anni della formazione religiosa nella famiglia fiorentina, divenuta protestante durante il Risorgimento, attraversa fasi cruciali della vita di Spini quali gli anni universitari e le prime esperienze culturali e politiche, l'arruolamento nell'esercito, l'adesione al Partito d'Azione, il passaggio delle linee del Fronte dopo l'8 settembre per raggiungere l'Italia liberata e partecipare alla guerra di Liberazione, la vita al Fronte nell'VIII Armata britannica, la fine della guerra in Italia e il ritorno alla vita civile.

Negli anni della giovinezza si era accostato ai gruppi liberalsocialisti dell’Umbria e della Toscana in cui viveva l’insegnamento di Salvemini, dei Rosselli e quello più vicino di Aldo Capitini e di Guido Calogero. Di qui il passaggio negli anni della guerra al nascente partito d’azione con Tristano Codignola, Piero Calamandrei e molti altri giovani. E la collaborazione alla rivista del gruppo fiorentino il Ponte che esce proprio all’indomani della Liberazione.
Ma l’avventura azionista termina assai presto e Spini, come molti altri ex azionisti, si avvicina al partito socialista di Nenni e De Martino e combatte le battaglie politiche che portano alla crisi del centrismo e alla nascita del centro-sinistra.

Ci piace terminare questo ricordo con le stesse parole del figlio Valdo: …….“Nelle “Origini del socialismo” dimostrò l’esistenza di un socialismo degno di essere chiamato tale anche prima di Marx, legandosi alla sua militanza giovanile del Partito d’Azione, lasciando così anch’egli la sua piccola pietra sul cammino di chi vuole realizzare in modo indissolubile i due ideali di “Giustizia e Libertà. (da “La Nazione” del 15/01/2006)

la redazione di “Laburista notizie””, si associa al dolore della Famiglia e di Valdo Spini.