adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - AGOSTO 2006

                     17/9/2006 - Lettera sul Termovalorizzatore

<<<

di Francesca Baldini

Niente spot ma certezze.
Da qualche tempo è stato distribuito dalla Spa AER un opuscolo che dovrebbe farci conoscere ed apprezzare l’inceneritore dei “Cipressi” nel comune di Rufina.
Da questo depliant che sembra più uno spot pubblicitario che un opuscolo informativo, viene fuori una situazione idilliaca. Andrà tutto bene, sarà tutto perfetto: L’incenerimento ridurrà i rifiuti del 90% e quindi la quantità di ceneri che da questi residuano. Peccato che non si sia mai attuata la raccolta differenziata e che alcuni Comuni del nostro comprensorio abbiano scelto la monoporzione nelle mense scolastiche delle scuole comunali che insieme a bicchieri e posate producono montagne di plastica non biodegradabile perché per esserlo lo stoviglie dovrebbero essere lavate.
Sarà recuperata energia, ma non si spiega chi ne beneficerà, l’aria sarà pulita, ma non si forniscono i dati scientifici ma superficiali rassicurazioni su controlli, filtri, ecc. sapendo però che recenti studi hanno dimostrato che non esistono filtri che possono fermare le nanopolveri, molto più pericolose delle diossine.
Non si parla, però dell’inquinamento da traffico che dovrà per forza aumentare a causa dei bilici che porteranno i rifiuti all’inceneritore e le ceneri in discarica. Viene poi assicurato che non ci sarà impatto ambientale, ma come si può mimetizzare un impianto alto come un edificio di 12 piani, lungo 76 a filo della S.S. 67 e del fiume Sieve?
Parlando poi dell’iter del progetto AER, fra le tante qualità, dimostra di avere anche la preveggenza, perché riferendovi all’approvazione della V.I.A. (Valutazione Impatto Ambientale) e dell’AIA ( Autorizzazione Integrata Ambientale) dà queste per scontate prima che la Provincia si sia pronunciata.
Come si può comprendere dopo la lettura dell’opuscolo non mi sono convinta che la scelta dell’incenerimento sia una cosa giusta, al contrario penso sia stato un grave errore collocare questo “coso” nella nostra bella valle, meta di tanti turisti. Sarà una vera manna per la strada del vino, per gli agriturismo e per tute le Aziende che i turisti ricevono. Anche il mercato immobiliare se ne avvantaggerà certamente. Ma i nostri Amministratori lavorano per noi, nel nostro interesse e per il nostro bene, siamo noi che non riusciamo a capire.
Infatti, non abbiamo capito ed abbiamo dato loro fiducia. Peccato!