adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - AGOSTO 2006

                     17/9/2006 - Repubblica e Monarchia

<<<

AVANTI SAVOIA !

Se nel 1946 la Monarchia avesse vinto il referendum oggi, al Quirinale, al posto di un uomo integerrimo come Giorgio Napolitano, ci sarebbe Vittorio Emanuele: l’ultimo “lumino” dell’ex casa regnante.
Tra casini e casinò “si spengono le luci” come la canzone di Modugno e Vittorio Emanuele “regna” come personaggio da operetta finendo diritto in carcere e dopo una settimana di prigione, che a sentire i giornalisti, l’Altezza Reale, ha definito di riposo, cibo sano e genuino e completa astinenza dall’alcol (per intenderci meglio di un soggiorno nel più esclusivo Beauty Center! Messegè impari!), agli arresti domiciliari in un appartamento romano prestato da amici.
A Lugano, a Zurigo, a Ginevra Vittorio Emanuele era stato individuato come personaggio collerico e raramente sobrio, che però sapeva ben gestire il traffico delle shot machine e di belle, disponibili signore.
Inoltre, con importanti complicità ungeva le ruote della macchina pubblica affinché fossero favoriti rilasci di concessioni e tuttociò ambientato in una pacchiana atmosfera Las Vegas.
Questa brutta e grave vicenda, sarebbe quasi boccaccesca se non avesse il difetto che nel mezzo c’è il principale erede dei Savoia.
Purtroppo è la storia illegale di macchinette mangia soldi nei casinò italiani con l’aiuto di funzionari, segretari, portavoce e politici con la corruzione di alcuni uomini dei monopoli.
Ai giudici sono state fatte delle ammissioni di colpa.
Tra i protagonisti della triste vicenda ci sono i così detti “uomini con le mani pulite”: esponenti della destra ed in alcuni casi, le loro consorti.
Le accuse sono gravi, avrebbero intascato grosse cifre, sono personaggi legati al precedente governo Berlusconi/Fini.
Se l’accusa sarà provata non potrebbero esserci giustificazioni , diversamente i magistrati lucani finirebbero nei guai.
Questi squallidi episodi ci hanno fatto conoscere il livello di degrado morale e politico della destra sia con la richiesta di prestazioni sessuali a giovani ragazze in cambio di un ruolo alla televisione, che con il pensiero: disprezzo nei confronti di Lucia Annunziata e dei sardi, quando Vittorio Emanuele non era sobrio.
Con serietà i magistrati di Potenza hanno dimostrato che si può e si deve fare ordine senza i Gossip e le arlecchinate. Carlo Alberto di Savoia fù sconfitto a Novara il 23/03/1849 e costretto ad abdicare poté dichiarare: “abbiamo perso la guerra ma non l’onore ”, oggi sono visibilmente latitanti sia l’onore che le più elementari regole di moralità.
Lo stesso Filiberto di Savoia ha dichiarato: “No. Non condivido tutto quello che ha fatto mio padre.”
E’ opportuno chiederci se in politica la questione morale è
sparita dalle agende istituzionali!
A chi critica i giudici che con indipendenza fanno il loro dovere, consigliamo di leggere “L’elogio dei giudici” di Pietro Calamandrei” un magistrato che ai tempi del fascismo era definito un “pretore rosso”, Scrive Calamandrei,: “non era rosso ne bigio era soltanto una coscienza tranquillamente fiera, non disposta a rinnegare la giustizia per fare la volontà degli squadristi”.
Quelli di ieri e quelli di oggi!
Guglielmo Seravalli