adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2006

                     12/11/2006 - FINANZIARIA INCOMPRESA?

<<<

di Rino Capezzuoli

La prima finanziaria della legislatura appena varata si presenta come un enigma di difficile comprensione. Non mi soffermerò sulle polemiche politiche contrapposte tra chi la difende e chi la osteggia. Mi interesserebbe invece comprendere se si potesse far di meglio in pratica per il bene del paese in questa situazione e con le risorse disponibili oggi e quali ripercussioni si avranno nel breve medio termine.
Apparentemente sembra una finanziaria timida che non affronta con determinazione i problemi del paese. economicamente non sembra spostare di molto i termini economici e sociali.
Se vediamo ad esempio le nuove aliquote Irpef l’unico spostamento significativo che poi non incide più di tanto è quello per i redditi oltre i 75.000 euro. per il resto ci sono diversità di non oltre i 500 euro annui tra prima e dopo. Sembra di capire che la partita vera per quanto riguarda i lavoratori dipendenti si giocherà sul Tfr (Trattamento di Fine Rapporto) ed ancora sulle pensioni, dopo l’entrata in vigore del cuneo fiscale nel 2007. Quanto inciderà in positivo sul costo del lavoro il cuneo fiscale? Difficile da dirsi ma sembra una delle poche misure significative di questa manovra e se riuscirà ad attivare un ciclo virtuoso potrà avere effetti molto positivi sull’economia del paese.
Più difficile comprendere la manovra che riguarda gli autonomi anche se la guida sembra essere emersione del lavoro nero e dell’evasione strutturale esistente da sempre in questi settori con l’adeguamento dei relativi contributi sociali e pensionistici.
Le grandi imprese mi sembrano quelle che ancora una volta hanno poco da lamentarsi e che riescano nel sistema paese meglio di altre categorie a sbarcare il lunario. Certo rimane la debolezza sul mercato mondiale e globalizzato ma il paese ora non può dare di più.
Altro aspetto gli enti locali e le liberalizzazioni. Sono i settori che lasciano più a desiderare.
Sulle liberalizzazioni non si è fatto un altro passo avanti e questo è grave, anche se sembra di capire che c’è stata la paura di sovrammettere finanziaria ed ulteriori liberalizzazioni e che si aspetta… un momento migliore per andare avanti.
Sul problema degli enti locali non ci sono idee chiare poiché la discussione dovrebbe avvenire non sui problemi dei trasferimenti finanziari dal centro alla periferia ma sul riordino delle competenze tra stato regioni ed enti vari ed in tal modo si troverebbero risparmi e benefici per il paese.
Per concludere altri due aspetti le forze armate e le spese per ricerca ed innovazione.
Credo che l’Italia stia facendo un enorme sforzo per le nostre missioni all’estero al limite delle sue possibilità economiche ed umane non si capisce e non sappiamo se sia in atto un riesame dei costi del nostro esercito e delle nostre forze di polizia soprattutto in termini di materiali.
Sulla ricerca e sull’innovazione sembra che si stia facendo un buon lavoro e sicuramente le disponibilità ci sono, salvo aggiustare una parte della normativa.
Dobbiamo stare tranquilli? E’ una finanziaria da riformisti? No occorre coinvolgere il paese a sostegno del cambiamento altrimenti non ce la faremo mai come abbiamo spiegato nel precedente numero del giornale!.
Ora questo è un settore molto delicato poiché il lavoro nero o sommerso fa parte della sopravvivenza del lavoro autonomo per cui starà alla capacità non tanto repressiva ma attuativa di queste norme che determineranno il successo o la definitiva sconfitta verso i lavoratori autonomi.
Insomma più che la guardia di finanza sono importanti i commercialisti, gli uffici imposte, ed il sistema creditizio.
Rino Capezzuoli