adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 -OTTOBRE 2002

                     15/11/2002 - LO SCUDO FISCALE

<<<

LO SCUDO FISCALE
Ovvero: come premiare la illegalità.

Nell’ambito del progetto del governo Berlusconi di legalizzare l’illegalità, dopo l’approvazione della legge che ha modificato gli articoli del codice civile aventi per oggetto gli illeciti dei bilanci societari (più comunemente conosciuta come legge sul «Falso in Bilancio»), la Legge 409 del 23 novembre 2001, recante disposizioni urgenti in vista dell’introduzione dell’Euro, ha inserito nel nostro ordinamento uno strumento volto ad incentivare il rientro dei capitali in Italia. Con tale Legge si è voluto regolarizzare tutti quei contribuenti residenti nel nostro Paese che avevano esportato o detenuto all’estero capitali, in violazione degli obblighi valutari e tributari nonché degli obblighi di dichiarazione dei redditi imponibili di fonte estera.
In linea generale chi regolarizzerà la propria posizione non sarà in futuro soggetto a nessuna attività di accertamento da parte dell’amministrazione finanziaria, per questa copertura offerta e altre che analizzeremo in seguito tale legge viene comunemente chiamata «Scudo Fiscale».
Gli strumenti messi a disposizione dei contribuenti sono sostanzialmente due: il rimpatrio vero e proprio dei capitali e la regolarizzazione che può avere ad oggetto oltre ad attività strettamente finanziarie anche investimenti di varia natura (ad esempio immobili, quote di diritti reali su immobili). I due strumenti non sono fra loro alternativi, il contribuente potrà infatti decidere di utilizzarli contemporaneamente, al fine di rimpatriare una parte delle attività e di regolarizzarne altre.
Sinteticamente la procedura di emersione (coperta dalla più ampia riservatezza) consiste nel presentare (ad una banca o ad un altro intermediario) una dichiarazione «riservata» ove viene indicata «senza alcuna descrizione analitica» l’ammontare del denaro e delle attività finanziarie per quali si chiede la regolarizzazione o il rimpatrio; inoltre a garanzia della riservatezza dell’operazione gli intermediari sono vincolati al più stretto riservo circa l’identità dei soggetti interessati.