adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2006

                     23/12/2006 - PETROLIO FINITO?

<<<

IL PETROLIO NON E’ FINITO…. ANZI
Credevamo che il petrolio si stesse esaurendo ma dalle ultime notizie che si sentono, questo viene smentito, ad esempio in Somalia ne è stato trovato in abbondanza e si dice anche che sia di quello buono soprattutto per la benzina.! Altro che finita l’era del petrolio!!!
L’Occidente in Africa c’è ma è arrivato anche l’Oriente bisognoso come è di energia! I cinesi in particolare faranno quello che abbiamo fatto noi in decenni di uso di esso, ed il 40% del prelievo in questo continente va in Cina la quale purtroppo non è che in fatto di diritti umani sia una cima e non si preoccupa a chi vanno i soldi che da in cambio (o qualche altra cosa), infatti il governo del Sudan ha avuto armamenti sofisticati quali elicotteri di fabbricazione canadese (la Cina le ha comprati dal Canada), i quali strategicamente sono serviti nel Dafur. Immaginate a cosa se non a contribuire alla emigrazione forzata di popolazioni che li vivevano per andare ad estrarre petrolio su quei luoghi.
Il Progetto Equatore la Cina lo tiene in considerazione? Credo di no (il progetto equatore riguarda la salvaguardia dell’ambiente ed il non favorire l’acquisto di armi per quelle popolazioni). Di recente a Pechino più di 40 stati africani sono stati diciamo invitati a parlare di commercio e naturalmente il cambio tra i cinesi e gli africani è la richiesta di materie prime da una parte e dall’altra la richiesta di armamenti ed infrastrutture. Nel Corno D’Africa i signori della guerra hanno conquistato Mogadiscio e credo siano di fede musulmana! Faranno solo le moschee o controlleranno il potere e quindi anche le esportazioni di petrolio?
Credo che il continente nero sia il nuovo scenario per accaparrarsi le risorse minerali, principalmente il petrolio. In Nigeria ci sono attacchi a stazioni di estrazione petrolifera con ostaggi occidentali, in Angola la Cina preleva il 30 % del suo fabbisogno nazionale e poi c’è il Mozambico ed altri...
Certo il petrolio può essere motivo per uno sviluppo della società africana , abbattere la soglia di povertà! Però il problema è che i governanti useranno le armi per controllare i pozzi ed appunto le ricchezze che da essi verranno “fuori”che non credo verranno distribuite alle popolazioni. Che fare !
Credo che in questi paesi non sia assolutamente facile creare società con uno sviluppo diciamo democratico ma credo purtroppo che le loro origini sentitamente etniche e in alcuni casi tribali, avrà il sopravvento. Speriamo di no naturalmente!
Auguri continente nero sei autonomo di scegliere cosa fare. Noi occidentali non siamo più i colonizzatori e controllori del tuo destino adesso c’è la Cina.
Alberto Trifoglio