adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2007

                     4/3/2007 - MEMORARIO TRENI

<<<

Nuovi orari per i treni (memoraio).
E quali scenari per il servizio pubblico locale?

C
on il prossimo settembre o dicembre 2007, partirà anche sulle linee della Valdisieve e del Valdarno aretino, il “memorario”. Questo sistema di orario dei treni è già in vigore in diverse linee della Toscana.
Questo è un orario cadenzato e coordinato, il cui nome è legato proprio alla semplicità di ricordare l’orario perché i treni partiranno a dei precisi minuti ogni ora.
Ancora non sono conosciuti e definiti i dettagli di questo nuovo orario, ma si prevedono novità interessanti e consistenti per la Val di Sieve e Pontassieve, queste in sintesi:
• Linea Borgo San Lorenzo, Pontassieve con un treno ogni ora, oltre a quelli in certe fasce già in vigore, sono inoltre previste navette da Pontassieve a Borgo San Lorenzo;
• Linea Firenze Arezzo, si prevedono dei treni veloci e lenti, oltre ad una metropolitana su Prato via Firenze Campo Marte.
Tutte queste novità dovrebbero portare un consistente aumento di fermata dei treni a Pontassieve del 25÷30%, come pure sono previsti aumenti anche per le stazioni di Sieci, Compiobbi, Rufina, Contea, Dicomano ecc.
Tutto questo dovrebbe portare dei miglioramenti consistenti alla mobilità delle nostre zone, con lo scopo di dotare il territorio di un sistema integrato di trasporti fra ferro e gomma che privilegi gli spostamenti in treno. Questo anche per ridurre l’utilizzo dell’auto privata, che causa notevoli problemi di congestionamento e di inquinamento atmosferico e acustico da traffico in modo particolare nella città di Firenze.
Parlando di trasporto integrato tra ferro e gomma, bisogna uscire dagli slogan ed entrare nel merito.
Uno di questi, è se si vuol fare un buon servizio senza duplicazione di costi è quello della attestazione del servizio su gomma alle stazioni ferroviarie e non come oggi in cui i due vettori in genere effettuano gli stessi servizi quasi sempre negli stessi orari. Questo è uno spreco di danaro pubblico, gli esempi di come procedere da parte degli organi amministrativi e politici, già ci sono, basta prendere ad esempio i servizi gestiti dai comuni a noi vicini di San Godenzo e di Londa, (anche se per questi due comuni si è voluto aggiungere anche l’altro trasporto su gomma aumentando così i costi per la collettività), oppure prendere ad esempio le nazioni a noi confinanti dove questo tipo di integrazione è attivo da molti anni.
Anche il recente accordo tra il Comune di Pontassieve, La Provincia di Firenze e le Autolinee Mugello Val di Sieve, nelle modifiche agli orari per la frazione di Montiloro, tra le altre il collegamento con Firenze – tramite Via Aretina – è garantito da corse che partiranno e termineranno in località Girone, anziché terminare alla stazione di Sieci o Compiobbi.
Comunque, sulle tratte Pontassieve Firenze e Pontassieve Borgo San Lorenzo, come verso il Valdarno, se si va guardare l’orario del treno e quello del trasporto su gomma si notano dei doppioni, mentre vi sono ore in cui non vi è quasi nessun servizio e questo si può notare basta fare un semplice confronto degli orari.
Altro argomento da affrontare in un contesto più modesto ma importante per le famiglie, riguarda il trasporto degli alunni dalla stazione di Pontassieve, alla scuola media superiore “Balducci” in località Veroni, che dista Km 0,800. Per questo servizio viene richiesto per un abbonamento mensile € 31,00, perché rientra nella prima fascia tariffaria da Km 0-10 e questo a nostro parere, ci sembra eccessivo e sarebbe opportuno che questo problema fosse affrontato dal Comune di Pontassieve.
Nel concludere queste brevi riflessioni su un argomento così importante, si auspica, che rapidamente da parte dell’Assessore Regionale e Provinciale ai Trasporti si vadano a fare delle scelte come sopra enunciate e non più rinviabili.
Giovanni Casalini