adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2007

                     4/3/2007 - IL PARTITO DEMOCRATICO

<<<

di Gabriele Parenti
IL PARTITO DEMOCRATICO PER UNA POLITICA PARTECIPATA.

Il richiamo del Presidente Napolitano a promuovere l’impegno politico dei cittadini è un monito forte di cui la classe dirigente deve tener conto attuando quelle riforme che sono orami indilazionabili se si vuole impedire una deriva oligarchica della nostra democrazia.
L’abolizione delle preferenze a livello nazionale e regionale, nemmeno compensata da primarie “aperte” all’intero elettorato, ha accentuato un’involuzione partitocratrica che, dopo gli anni della società civile, è divenuta ormai ferrea e non è certo un rimedio la cooptazione di alcuni intellettuali a rappresentare la società civile.
E’, dunque, il momento di compiere un salto di qualità, di costruire un nuovo soggetto che sia un partito - espressione del rapporto fra politica e società civile.
Per questo, non mi scaldo d’entusiasmo quando si parla di costituire il Partito Democratico partendo dalla fusione dei gruppi consiliari. non cominciamo, invece, dalla base dando la possibilità di una doppia tessera? E perché, invece di ripetere come principale argomentazione che l’Ulivo prende più voti della somma dei partiti che lo compongono non cominciamo parlando di contenuti, di programmi con un coinvolgimento reale della gente, a cominciare dalle associazioni di volontariato?
Eviteremo così certe gaffe come aver detto, in occasione della Finanziaria “gli italiani non ci hanno capiti”; certo abbiamo capito poco (o abbiamo capito troppo bene) perché si è partiti dalla tassa sui SUV e si è passati ad aumentare il bollo alle utilitarie o perché sotto attacco siano sempre le pensioni, i cittadini non sono bambini un po’ zucconi, che devono seguire le élites politiche anche quando civettano con i ceti forti; perciò non si deve “convincere i cittadini” che le decisioni prese sono giuste, si deve coinvolgerli nel cammino che porta all’attuazione del programma di governo. Se vogliamo che la democrazia non sia una delega più o meno in bianco, occorre che la logica della concertazione prevalga sul dirigismo.
C’è poi, un altro grave rischio: più cala la partecipazione alle scelte, più crescono le rivendicazioni attraverso manifestazioni, proteste di piazza, forma di pressione mediatica
Da parte delle singole categorie, con uno scatenamento di interessi corporativi. Un rischio da evitare assolutamente
Gabriele Parenti