adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.2 - APRILE 2007

                     24/5/2007 - Ma l’Italia non cambia !!

<<<

Le cronache politiche del nostro paese sembrano ripetersi tutte uguali.
Abbiamo salvato la vita ad un nostro giornalista fatto prigioniero dai talebani grazie all’intervento richiesto dal nostro governo di Gino Strada e di Emergensy e subito si scatenano le polemiche tese a vanificare questo risultato facendo pagare ad Emergency un prezzo altissimo. Tutto questo perché agli USA non piace, nonostante il disastro Iracheno, il comportamento del nostro governo.
Non vogliono la conferenza di pace per l’Afganistan, pensando di poter vincere una guerra contro 40 milioni di persone di etnia Pastum e non tollerano che la Nato anziché combattere si comporti come missione di pace. Sembra che il passato non abbia insegnato nulla. Sappiamo tutti che anche questo episodio è uno dei tanti ormai che contrappongono la politica d’Europa agli Usa dove ormai l’era Bush della “guerra preventiva”si spera volgere al termine.
Venendo più vicini, in Italia, vediamo che le liberalizzazioni invocate da tutti non procedono, anzi si sono fermate. Tutti però stanno zitti, chi sa perché?
Il centro destra è compatto ed anche il centrosinistra è compatto, salvo poi vedere che ogni minuto si litigano tutti su tutto.
Ci dicono che l’inflazione è stabile sul 2% ma i prezzi continuano ad aumentare.
Gli enti locali dicono che i costi dei servizi non aumentano ma alla fine i cittadini pagano di più in una forma o nell’altra.
Tutti predicano trasparenza, ma ormai di trasparente non c’è più neppure l’aria che respiriamo, poiché risulta sempre più inquinata.
Tutti vogliono le riforme ma non dicono che questo significa solo, riformare gli altri, non se stessi.
Tutti parlano di riforma elettorale ma non quella di cui il paese ha bisogno ma di quella che li può rendere più potenti e più forti.
Potremmo continuare.
Tutto questo si chiama “sistema all’italiana” e ci fà valutare molte volte dall’estero come repubblica delle banane od i soliti italiani inaffidabili ed è anche vero qualche volta ma, poi scopriamo che, tutti i paesi hanno le loro magagne ed i loro lati negativi peggiori anche dei nostri ed allora forse sarebbe più serio guardare ognuno in casa propria e cercare di cambiare davvero.
Cambiamento come modo di vivere ed anche per sopravvivere. Rino Capezzuoli