adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.2 - APRILE 2008

                     30/5/2008 - RISULTATO ELETTORALE

<<<

DOPO IL RISULTATO ELETTORALE
di Gabriele Parenti

Non potendo essere sospettato di essere un filoberlusconiano,
Non potendo essere sospettato di essere un filoberlusconiano, credo che le affermazioni che sto per fare siano ancora più “pesanti” e possano innescare un salutare dibattito nel centro-sinistra.

Anche nella sconfitta, la supponenza di una ben nota cultura “di sinistra” non ha limiti. Invece di interrogarsi sugli errori commessi molti ostentano meraviglia: “gli operai che votano a destra! che Italia! che degrado sociale!
Siamo alle solite: dobbiamo invece chiederci se la gente ha gradito che il Governo non movesse un dito per fermare la corsa sui prezzi (ogni volta che la benzina aumentava il Governo incassava più IVA e ci sono voluti mesi per avere il taglio di due centesimi...peggio di un’elemosina) e se fosse gradita l’idea di tassare ulteriormente i risparmi già erosi dall’inflazione e quanto fossimo lieti dei continui inasprimenti fiscali
Si è adottato come slogan “pagare e tacere” ; quanto al controllo della spesa pubblica, neanche parlarne.. consulenze d’oro e d’argento, eventi, pubblicazioni…Delle conseguenze di tutto ciò te ne accorgi ogni volta che trovi le tasse (comprese le addizionali) nella busta paga.
Si dice che questo è sempre avvenuto: ma è compito di un governo di centro –sinistra , quando alla gente mancano i soldi per arrivare a fine mese dare un segnale forte, imporre alle istituzioni uno stile di sobrietà. E, invece, nulla.
Quando sono andato a fare questi discorsi in assemblee del PD o in analoghe sedi politiche mi sono sentito rispondere: “ma perché ti rinchiudi in queste considerazioni? tu puoi e devi pensare più in grande, alla legge elettorale, alle riforma istituzionale…(un certo Brecht diceva che per chi ha già mangiato, parlare di mangiare è cosa bassa ).
Allora ho taciuto , mi sono limitato ad assistere. Ho ripreso la parola solo per criticare l’accordo con i radicali ..sono stato assalito con foga ,considerato il traditore della patria in pericolo……Il che vuol dire che sarebbe stato Pannella il salvatore? Avevo forti dubbi ma loro ci credevano. L’analisi dei flussi elettorali smentisce questa fiducia.
Ultimo aspetto: il vincolismo, che è storicamente un connotato della sinistra,(come la deregulation è della destra) ha lati positivi e negativi. Ma quando vincoli e divieti riguardano solo per i meno abbienti ,allora divengono classismo(gli esempi sono molti, a cominciare dagli studi di settore) . “Problemi di piccolo cabotaggio”, direte…no problemi che incidono sulla vita di tutti giorni e se i nostri politici non lo capiscono posso solo replicare quanto diceva Moretti “continuiamo a farci del male”; ….. continuiamo con una classe politica autoreferenziale, che ascolta solo sé stessa e si isola dai problemi della gente. Così, il Popolo della liberta governerà per almeno vent’anni.
Quanto alla sinistra radicale, certo la sua disfatta non era certo prevedibile in queste proporzioni. Eppure negli ultimi anni, mi sono detto spesso: “ma che sinistra è mai questa?”.
Tra manifestazioni no global, gay pride, retorica terzomondista, il mondo del lavoro è stato dimenticato, nella convinzione che la classe operaia fosse morta... che è viva se ne sono accorti quando hanno perso i voti dei lavoratori.
Non si è mosso un dito per contrastare un aumento dei prezzi che ha messo in ginocchio le famiglie e che è stato esasperato dall’aumento delle tariffe pubbliche .Per un anno la classe politica al governo ha discusso su come spendere il tesoretto; lo si poteva usare per alleviare una pressione fiscale esasperata e, invece...nulla.
Poi la sinistra radicale ha cercato di farsi perdonare proponendo un nuovo prelievo fiscale sui Bot (che il Governo Prodi stava,effettivamente, per varare): infatuati dalla parola “rendite finanziarie” non si sono nemmeno accorti che i Bot sono oggi il risparmio dei “poveri” i pensionati che mettono da parte qualcosa per la vecchiaia, i giovani che risparmiano per potersi, prima o poi, comprare la casa...... le rendite speculative dei ceti alti sono ben altra cosa... ma loro non se ne sono minimamente accorti. Certo, contavano sulla pronta obbedienza di una classe operaia a cui è stato demandato il compito di “votare e tacere”. Ma hanno avuto un’amara sorpresa e se continueranno ad essere un’ammucchiata eterogenea (che scimmiotta il movimentismo non global) ..la più antitetica al rigore, alla capacità di proposta e di strategie di ampio respiro che è stata l’eredità più significativa del PCI, da Gramsci a Berlinguer, la loro scomparsa sarà definitiva.
Gabriele Parenti