adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.2 - APRILE 2008

                     30/5/2008 - COMPAGNO VELTRONI

<<<

di Rino Capezzuoli

Non siamo meravigliati di come è finita. Solo due cose ci hanno stupito: Il distacco tra vincitori e vinti PDL e PD e la scomparsa della sinistra arcobaleno.
Credo che vada ringraziato Boselli per la campagna elettorale dignitosa che ha condotto.
Le elezioni del 13-14 aprile hanno messo in luce che i mali d’Italia vanno ben oltre Berlusconi.
Il quale adesso potrà governare per due legislature mentre il centro sinistra potrà nello stesso tempo riflettere e se ne sarà capace risorgere.
Veltroni ha di ché essere soddisfatto: con il Pd è riuscito in un sol colpo ha riconsegnare l’Italia alla destra ed a far scomparire la sinistra. Vedremo se con la stessa dignità di altri dirigenti sconfitti si dimetterà da leader del PD.
Gli italiani hanno votato Lega perché nessuno gli ha dato ideali veri e mete coerenti da raggiungere e questa è la più grande colpa di questa sinistra che infatti è scomparsa.
Il Pd ora dovrà comunque fare i conti con la questione socialista senza la cui risoluzione sarà destinato all’incertezza ed alla sconfitta.
Ma intanto cosa facciamo? La sinistra è davvero scomparsa in questo paese che ne avrebbe tanto bisogno oppure è scomparsa una sinistra inutile ed incapace di dare risposte all’Italia ed agli Italiani ?
Io credo ma è solo il parere di un semplice cittadino che ha votato socialista ed è convinto ancora che il socialismo e le idee socialiste non siano morte con Veltroni o con Boselli. così come non morirono tanti anni fa con l’avvento del fascismo.
Sarà necessario ripartire da due problemi :L’economia e le disuguaglianze sociali che si aggraveranno in questo paese man mano che il governo della destra farà sentire la sua azione ed i suoi provvedimenti.
Occorre ripartire dalle radici ,con il tempo che sarà necessario. La sinistra deve ripensare in chiave attuale una forma di economia sociale, quale furono ai primi del secolo scorso “le società di mutuo soccorso”sviluppando una fortissima idealità solidaristica che trovi applicazione in ogni settore della vita del nostro paese a partire dalla cultura all’economia all’utilizzo delle risorse. Comprenderete bene che per far questo occorre mettere in moto processi di cambiamento ben ardui per il modo di pensare di oggi.
Saremo sicuramente aiutati in questo cambiamento dal deterioramento della situazione economica e sociale che si và profilando non solo da noi ma in tutto il globo ed anche costretti da fatti e fenomeni naturali quali lo “sfinimento del globo terrestre” nuove scoperte scientifiche necessità di adattarsi velocemente a cambiamenti epocali.
Questo però non basterà se non si unisce a questo una forte azione contro le disuguaglianze sociali. Anzi se non si diminuiscono le distanze sociali il genere umano rischia di scomparire a causa di conflitti e violenze insanabili, “Libertè egalitè fraternitè”dovrà essere il programma di ogni uomo che guardi al futuro.
Inevitabilmente su questa via si ritroverà la sinistra ed il socialismo ed il cosidetto riformismo.
Nei futuri congressi occorrerà selezionare su questa via idee da mettere in pratica ed uomini coerenti avendo ben chiaro che occorre riscrivere e soprattutto mettere in pratica la carta dei principi. Non dimentichiamoci che, al di là del leghismo immediato di Bossi, non siamo soli e non tutto dipende da noi, viviamo in Italia, parte dell’Europa in un mondo globale.
L’1% di voti al PSI di socialisti idealmente sicuri è sicuramente una buona base da cui ripartire per questa attraversata che rifacendosi alle nostre radici chiede di “Non mollare”
Rino Capezzuoli