adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 -OTTOBRE 2002

                     15/11/2002 - UN PROGETTO PER LO SVILUPPO E LA VIVIBILITA’

<<<

Introduciamo alcuni argomenti prioritari per lo sviluppo di Pontassieve nei prossimi anni.

L’area delle FS è sempre stata per Pontassieve una spaccatura nel tessuto urbano, ma ha anche rappresentato una parte importante della storia del nostro paese, nel bene e nel male. Fonte di lavoro e quindi di ricchezza, ma anche motivo principale dei bombardamenti che colpirono Pontassieve in modo così violento nell’ultima guerra.
Oggi quest’area non sembra più interessare alle FS. Una parte è già stata acquistata dall’ Amministrazione Comunale per realizzare il progetto Borgo Verde, mentre sembrano pronte ad essere cedute al migliore offerente altre aree a cominciare da quelle dopo il Ruffino fino ai Veroni . Anche le aree a sud della ferrovia potrebbero in tempi non remoti essere dismesse da FS, salvo le aree abitualmente in uso da FS per le attività produttive.
La torta appare ghiotta sia per FS, che per i possibili acquirenti, tutti interessati ad ottenere il massimo profitto.
Occorre dare un segnale chiaro subito: al venditore ed ai compratori. Nessuna speculazione, garantire gli spazi per le attività produttive, riutilizzo delle strutture industriali già esistenti, incentivare l’insediamento di attività collegate al tessuto esistente, sia artigianale che industriale. In questo quadro occorre mantenere in piedi la realizzazione del progetto «Borgo Verde» e perseguire il disegno già sviluppato relativo ad una sede universitaria.
Lo stesso criterio dovrà essere mantenuto anche per le altre aree dismesse da attività produttive esistenti sul territorio.
Imprese certo non facili, ma a cui occorre dedicare il massimo dell’impegno per coniugare insieme uno sviluppo armonico che tenga conto anche delle esigenze residenziali, ma che consenta sia di vivere, che di lavorare nel nostro Paese.
Ed in rapporto alla vivibilità, un’altro tassello.
Un parco, una struttura ricreativa e sportiva, un luogo dove stare con dignità e prospettive positive per giovani ed anziani. Dietro a queste parole non c’è ancora un progetto definito e/o realizzabile. Eppure è il naturale progetto di quell’area fra Arno e Sieve, comunque identificata come l’area del «Campino». Il parco è nato, ma senza una adeguata struttura di appoggio, rischia di invecchiare da solo.
Questi argomenti sono legati insieme da un filo, che è quello di rendere Pontassieve un Paese dove si può vivere meglio, con una propria autonomia di lavoro e di tempo libero, con una propria identità.