adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2008

                     4/11/2008 - FEDERALISMO FISCALE

<<<

TE LO DO’ IO IL FEDERALISMO FISCALE

Cosa ci porterà il federalismo fiscale che adesso tutti invocano? Il principio è chiaro. Comuni, Regioni, Province avranno proprie imposte per finanziare le loro spese decideranno autonomamente quale aliquota applicare.
Ma a noi della ValdiSieve cosa riserverà il futuro? Difficile dirlo. Saranno le Amministrazioni che usciranno dalle prossime elezioni a deciderlo.
Ma per azzardare qualche previsione guardiamo cosa succede adesso nei nostri Comuni. Abolita l’ICI sulla prima casa l’imposta più importante è l’addizionale IRPEF.
Dal numero precedente del Laburista sappiamo che a Pontassieve, per il 2008 l’aliquota è stata lo 0,7% mentre a Pelago è lo 0,5 a Rufina 0,55 a Rignano 0,5 a Londa 0,4. Già si sarebbe da chiedersi perché una differenza così forte tra Pontassieve ed i Comuni limitrofi. Infatti se è vero che a Pontassieve ci sono più abitanti e quindi più spese è anche vero che c’è un maggiore gettito .... ma andiamo oltre... Borgo S.Lorenzo, un Comune con caratteristiche analoghe a Pontassieve ha un’aliquota dello 0,5 .. cambiando zona troviamo Certaldo con lo 0,4, poi due Comuni più grandi :Empoli che è...ancora... allo 0,3 e Scandicci allo 0,5, 0,7 a Incisa e Figline, 0,4 a Montelupo, 0,55 a Fucecchio.
Usciamo adesso dalla provincia di Firenze per esaminare alcuni esempi, di Comuni di medie e piccole dimensioni nelle varie aree geografiche della Toscana. Così, troviamo lo 0,5 ad Arezzo, lo 0,4 a Cortona, addirittura lo 0,1 a Bucine. Passando in provincia di Siena troviamo 0,6 a Piggibonsi, 0,4 a Monteriggioni 0,6 a Colle Val d’Elsa. In provincia di Grosseto 0,5 nel Capoluogo, 0,5 a Scansano 0,6 a Pitigliano, 0,5 a Follonica.
Risaliamo adesso la costa: troviamo lo 0,5 a Piombino, lo 0,6 a Cecina, lo 0,4 a Livono.
In provincia di Pisa esaminiamo Pontedera, un Comune di 25,000 abitanti con aliquota dello 0,5 mentre Montopoli Valdarno è addirittura allo 0,2 e Lari, nel sud della provincia allo 0,4, Castelfranco di Sotto 0,6 Volterra 0,2 , Ponsacco 0,4 ,Vicopisano 0,2.
Non è diversa la situazione in Lucchesia, dallo 0,5 di Altopascio e di Villa Basilica che sono rispettivamente di medie e piccole dimensioni allo 0,2 di Porcari in zona industriale.
A Massa siamo allo 0,7 a Carrara, invece,allo 0,1 e lo 0,5 a Pontremoli.
Torniamo verso Firenze: 0,5 a Pistoia, 0,7 a Quarrata, 0,7 a Pescia. Prato è allo 0,5 mentre Vernio e Vaiano allo 0,8 e 0,6 a Montemurlo.
Come si vede, nel contesto regionale, noi siamo messi abbastanza male e se il buon giorno si vede dal mattino, col federalismo fiscale potrebbero essere dolori.

Allora faccio una proposta dovremmo richiedere alle forze
politiche e ai candidati al Consiglio comunale di impegnarsi esplicitamente a riportare in media regionale l’addizionale IRPEF di Pontassieve o quanto meno di spiegarci, sempre in modo esplicito, il perché di questa differenza. in particolare se è un fatto contingente o se sarà permanente.
E sull‘interrogativo che sorge spontaneo (perché a Pontassieve un’addizionale così alta?) sarebbe utile conoscere la posizione dell’Amministrazione comunale.
Gabriele Parenti