adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - OTTOBRE 2008

                     4/11/2008 - PRIMO SOCCORSO

<<<

“PRIMO SOCCORSO” – BENE, BENE – MALE, MALE.


Dopo la serata del 18 settembre con la convocazione dei Consigli Comunali di Londa, Pelago, Pontassieve e Rufina a Pelago la presenza dei massimi responsabili della ASL Fiorentina sulla soluzione trovata per il Primo soccorso chiuso da oltre due anni, è doveroso fare alcune riflessioni sulla soluzione data e sulle prospettive della sanità pubblica nel nostro territorio.
Come cittadino, ritengo doveroso ringraziare il Comune di Pelago e il suo Consiglio Comunale per l’impegno, atto a realizzare questo momento di dibattito su una materia come la sanità così sentita da tutti.
La proposta fatta dal Dr. Marroni e dal Dr. Tosi per ripristinare il Primo Soccorso, è innovativa nei contenuti e come tutte le novità mette in moto alcune considerazioni avvalorate da precedenti che fanno testo nella nostra realtà.
I tempi per realizzare il progetto che comporta un auto medica (118) con a bordo infermiere e medico, che stazioneranno in via E. Bettini Poliambulatorio per 12 ore al giorno sono stati calcolati in circa 9 mesi, vorrei ricordare agli Amministratori locali che hanno dichiarato la loro vigilanza sul rispetto dei tempi che in questa zona purtroppo siamo abituati ad attendere con tempi molto superiori; Ricordo al riguardo il cambio di un Ecodoppler cardiaco, aspettativa dall’ordine di acquisto all’istallazione due anni e mezzo, la sostituzione della macchina per la radiologia due anni, lo stesso Primo Soccorso anche rispettando i tempi proposti, si arriva dalla chiusura, all’eventuale riapertura a tre anni.
A tal proposito questo giornale memore dei trascorsi non edificanti sui tempi previsti vigilerà assieme alla popolazione tutta.
I lavori di sistemazione del Poliambulatorio vedranno la ristrutturazione parziale dell’attuale edificio per dare al Primo Soccorso assieme all’auto medica alcune stanze per potersi appoggiare, un Ambulatorio per eventuali medicazioni, una piccola sala gessi e quindi il ritorno in V. E. Bettini della Radiologia attualmente locata in via Piero Palagi Pontassieve. L’altra considerazione non vuole essere maliziosa, ma anche questa avvalorata da fatti; Nella riunione sopra citata con la presenza dei 4 sindaci, e del Gotha della sanità provinciale non si è parlato di realizzare la nuova struttura che contenga al suo interno tutte le parti di sanità pubblica sparse nei due comuni (Poliambulatorio, Igiene mentale, radiologia, materno infantile Distretto).
E’ anni che esiste una proposta da parte delle Organizzazioni Sindacali, - che questo giornale ha sempre sostenuto - riguardo alla costruzione di “Una casa della Salute”. La proposta si articola con le seguenti modalità: Vendita da parte della ASL delle strutture di Via Piero Palagi e di Via Bettini; Fine della locazione di via del Prato
sede del servizio di Igiene mentale; Restituzione al Comune
di Pontassieve dei locali di Via Tanzini.
Una Parte dei soldi recuperati doveva servire per attrezzature ed arredi per la nuova struttura, l’ubicazione della stessa doveva occupare uno spazio all’interno dell’attuale ex area ferroviaria saldatura rotaie, acquistato molti anni fa dal Comune di Pontassieve. Attualmente, il Comune di Pontassieve ha deciso dopo anni di collaborazione con le Ferrovie dello Stato per dare corpo ad un grande progetto nell’area medesima ed oltre fino ad arrivare ai Veroni, che non esistono più le condizioni di andare avanti nel progetto, che i costi dell’acquisto dell’area pesano ancora in maniera molto marcata sul bilancio Comunale e quindi, la soluzione e la vendita dell’area di proprietà del Comune di Pontassieve, e certamente chi acquisterà vorrà costruire case e altro, ma non certamente quello che erano i contenuti del progetto della Giunta Perini.
A questo punto ci domandiamo: la superficie per fare la “Casa della Salute”, che tutti gli amministratori avevano previsto in quell’area sarà ancora disponibile? Oppure avremo una lunga fila di abitazioni che senza interruzione vanno a ricongiungersi alla frazione di Sieci!
La ristrutturazione del Poliambulatorio, e di conseguenza la vendita dell’area delle Ferrovie danno il là a pensare che anche questa volta la Val di Sieve sul problema della sanità si dovrà accontentare di un semplice ritocco di facciata, questa è la nostra storia di sanità pubblica da sempre.
L’invito che facciamo da queste colonne è che l’unità d’intenti tra “Popolazione, Sindacati, Associazioni”, avuta sul Primo Soccorso possa divenire uno strumento anche per raggiungere obiettivi più alti come “La Casa della Salute” già funzionate in alcune zone della Toscana.
Attività nel Poliambulatorio di
Via E. Bettini a
San Francesco di Pelago Anno
2007
Numero di prestazioni
Prelievi del sangue 36.000
Visite del medico Legale 1.500
Cardiologia 3.200
Ecografia 1.100
Oculistica 3.200
Dentista 2.200
Ortopedico 1.400
Ai dati sopra indicati vanno aggiunti quelli per le visite specialiste di: Angiologia, Chirurgia, Dermatologia, Diabetologia Dietista, Fisiatra, Neurologia, Otoiatria, Urologia Renzo Cammelli